Home Ambiente & Sostenibilità Granarolo aderisce al Saturdays for future promosso dall’ASviS

Granarolo aderisce al Saturdays for future promosso dall’ASviS

0
granarolo

Convinta dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’Onu, e dell’urgenza di decisioni importanti da parte delle aziende alimentari e delle istituzioni sulle filiere produttive, con un impegno rendicontato sul Goal 12 “Produzione e Consumo Responsabili”, Granarolo ha deciso di aderire all’iniziativa SaturdaysforFuture promossa per sabato 30 novembre da ASvis, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, con iniziative in tutta Italia.

L’obiettivo condiviso con ASviS è quello di contribuire a migliorare le abitudini di spesa, trasformando il sabato nel giorno di sensibilizzazione e impegno per persone e imprese per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile, anche in vista delle spese natalizie.
“Consumare in modo consapevole e responsabile significa, in primo luogo, evitare lo spreco, ridurre al minimo i rifiuti, riciclare e scegliere in modo responsabile i prodotti che si acquistano, guardando alla sostenibilità del nostro modello di sviluppo”, ha dichiarato il portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini. “Il cambio di abitudini potrà innescare un processo virtuoso, incidere positivamente sui modelli di produzione e rendere le aziende più responsabili e più sostenibili, non solo sul piano ambientale ma anche su quello sociale, in primo luogo verso i propri dipendenti”.
granarolo
“Abbiamo bisogno che più istituzioni, più aziende, più consumatori attenti facciano sentire la loro voce, portando maggiore consapevolezza nelle case, sottolineando la grande responsabilità che ognuno di noi ha nel produrre, nell’acquistare, nel buttare”, commenta Gianpiero Calzolari, Presidente di Granarolo. “Dobbiamo semplificare la sostenibilità senza banalizzarla. Sempre più il consumatore dovrà essere complice della sostenibilità di agricoltori e allevatori. Ognuno di noi sarà sul campo o in stalla quando sceglierà un prodotto a scaffale. L’innovazione può cambiare le nostre vite e dare un contributo importante al raggiungimento dei goal, innovazione portata nei campi e nelle industrie, a casa e in vacanza. Dobbiamo rompere le dighe insieme, ci dice il Prof. Giovannini e abbiamo deciso di farlo con 3 impegni importanti per il futuro e l’appoggio a una serie di iniziative fondamentali come SaturdaysforFuture”.

Tre sono le azioni messe a punto da Granarolo, realizzate a partire da settembre e che si rinnoveranno in occasione del SaturdaysforFuture di sabato 30 novembre:

1: Distribuzione gratuita e fino a esaurimento scorte di un prodotto a data corta a chiunque si rechi nella giornata di sabato in uno dei tre spacci Granarolo siti a Bologna, Castelfranco Emilia (MO) e Gioia del Colle (BA).
Gli spacci Granarolo sono stati concepiti in chiave di sostenibilità per ridurre gli sprechi di prodotto a data corta e per consentire ai consumatori un risparmio sul prezzo a scaffale, che sarà significativo sugli oltre 50 prodotti a scadenza ravvicinata presenti ogni giorno in apposite aree promozionali last minute. Gli spacci sono market del fresco a libero servizio nati per i dipendenti Granarolo ma dove anche i consumatori privati possono oggi fare acquisti più orientati a evitare lo spreco.
2: Alle ore 11 e alle ore 16, presso lo spaccio Granarolo di Gioia del Colle (BA), le famiglie potranno partecipare a laboratori gratuiti orientati a recuperare il packaging dei prodotti.
Una campagna social solleciterà mamme e papà a portare una bottiglia del latte o un vasetto di yogurt o di mascarpone da casa e da questi, quasi per magia, nasceranno oggetti da poter riutilizzare: borracce per la bicicletta, ciotole da viaggio per i nostri amici a quattro zampe, portasacchetti e casette per gli uccellini. Un modo divertente per scoprire altre facce del packaging e per passare qualche momento a pensare cosa in più si potrebbe fare per evitare lo spreco, ridurre al minimo i rifiuti, riciclare.


3: Una campagna sui principali social per sensibilizzare il consumatore a conservare meglio i prodotti nel frigorifero con utili suggerimenti e qualche segreto per far durare più a lungo i prodotti e il frigorifero. Non mancheranno naturalmente facili ricette anti-spreco.

Per saperne di più sui tre obiettivi per il futuro di Granarolo leggi anche questa nostra news 

 

INDIRIZZI DEGLI SPACCI GRANAROLO
Spaccio Granarolo Bologna
via Cadriano 27/2 40127 Bologna
orari di apertura: lunedì – sabato ore 10.00 – 20.00
Spaccio Granarolo Modena
Via Emilia Est, 194 Castelfranco Emilia
orari di apertura: lunedì – sabato ore 09.00 – 19.30
Spaccio Granarolo Gioia del Colle (Bari)
Via Federico II di Svevia 26, Zona Artigianale Gioia del Colle orari di apertura: lunedì – sabato ore 09.30 – 14.00 16.00 – 20.00
Gruppo Granarolo
Il Gruppo Granarolo, uno dei principali player dell’agroalimentare italiano, comprende due realtà diverse e sinergiche: una cooperativa di produttori di latte – Granlatte – che opera nel settore agricolo e raccoglie la materia prima – e una società per azioni – Granarolo S.p.A. – che trasforma e commercializza il prodotto finito e conta 14 siti produttivi dislocati sul territorio nazionale, 2 siti produttivi in Francia, 3 in Brasile, 1 in Nuova Zelanda, 1 in Regno Unito.
Il Gruppo Granarolo rappresenta così la più importante filiera italiana del latte direttamente partecipata da produttori associati in forma cooperativa. Riunisce infatti circa 700 allevatori produttori di latte, un’organizzazione di raccolta della materia prima alla stalla con 70 mezzi, 720 automezzi per la distribuzione, che movimentano 850 mila tonnellate/anno e servono quotidianamente circa 50 mila punti vendita presso i quali 20 milioni di famiglie italiane acquistano prodotti Granarolo.
La missione del Gruppo all’estero è di esportare la tradizione di prodotti Made in Italy, anche uscendo dal perimetro dairy. Granarolo ha infatti diversificato il proprio portafoglio negli ultimi anni.
Il Gruppo Granarolo conta 3.029 dipendenti al 31/12/2018. Il 77,48% del Gruppo è controllato dal Consorzio Granlatte, il 19,78% da Intesa Sanpaolo, il restante 2,74% da Cooperlat.
Nel 2018 il Gruppo ha realizzato un fatturato di oltre un miliardo e 300 milioni di Euro.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here