Home Eventi Goût de/Good France: oltre 5.000 chef hanno celebrato la cucina francese
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Goût de/Good France: oltre 5.000 chef hanno celebrato la cucina francese

0
Goût de/Good France

CInquemila chef nei quattro angoli del pianeta hanno preso parte il 21 marzo alla quinta edizione di Goût de/Good France, la più grande cena francese del mondo.

Sulla scia della COP 21 e degli Stati generali dell’alimentazione, sottolineano i promotori, la Francia è in prima linea della mobilizzazione mondiale in favore dell’ambiente. In particolare Goût de/Good France sostiene la fondazione ‘No More Plastic’, che opera per la protezione degli oceani e per la riduzione della plastica.
Oltre 300mila persone hanno gustato i menu di Goût de/Good France e l’Italia è dalla prima edizione tra i primi paesi con il maggior numero di chef aderenti.
Sono infatti più di 40 i ristoranti (dal Nord al Sud, Isole comprese) che hanno aderito all’iniziativa ed è molto interessante che siano stati coinvolti anche alcuni Istituti professionali alberghieri. Ogni ristorante propone un menù speciale e dedicato, che renderà omaggio all’eccellenza e alla creatività della cucina francese.

Da segnalare il grande Banchetto provenzale a Parigi nell’ambito del “Village International de la Gastronomie”, che si inserisce nel programma MPG 2019, Anno della gastronomia in Provenza, lanciato dal Dipartimento Bouches-du-Rhône e da Provence Tourisme. Al Banchetto, sei chef provenzali hanno proposto un menù in 5 portate legate al tema della cucina sostenibile e mediterranea.

Dai ristoranti di alta gastronomia al bistrot di qualità, tutte le tipologie di ristoranti sono invitate a partecipare a questa grande festa. Il prezzo del menu è a discrezione dello chef con l’impegno di devolvere il 5% a un associazione locale di sua scelta operante nel settore della salute o dell’ambiente

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here