Home Associazioni Giancarlo Banchieri nuovo Presidente Nazionale Fiepet Confesercenti

Giancarlo Banchieri nuovo Presidente Nazionale Fiepet Confesercenti

Giancarlo Banchieri - Presidente Nazionale Fiepet Confesercenti

Giancarlo Banchieri è il nuovo Presidente Nazionale della Fiepet Confesercenti: quarantadue anni, imprenditore della ricettività di Torino, è stato eletto all’unanimità dall’Assemblea. Presidentessa uscente è Esmeralda Giampaoli, imprenditrice viareggina che si occupa di consulenza e docenza in ambito enogastronomico, alla guida di Fiepet dal 2010.
Banchieri è presidente di Confesercenti Torino dal 9 aprile 2017 e di Confesercenti Piemonte dal 15 maggio 2017, proviene da una famiglia di commercianti, al suo attivo una lunga esperienza nel settore. È titolare dell’Hotel Panorama di Cambiano, al quale da qualche tempo ha affiancato il ristorante-pizzeria Officina. Ha assunto le funzioni di presidente provinciale dal febbraio 2016, fino all’elezione alla stessa carica nella primavera del 2017 da parte dell’assemblea della confederazione. Dall’aprile 2016, inoltre, è componente del consiglio e della giunta della Camera di Commercio di Torino e fa parte della giunta di Confesercenti nazionale.

Fiepet continuerà a rafforzare il proprio impegno su alcune tematiche che riteniamo essenziali sia per consentire alle attività della somministrazione e del turismo di svolgere al meglio il proprio lavoro, sia affinché ad esse venga riconosciuto il giusto ruolo nell’economia del Paese, più di quanto accada oggi”, afferma Banchieri, che indica anche le principali tematiche che affronterà durante il suo mandato.

Dal punto di vista dell’attività dei nostri operatori, è sempre più urgente favorire lo snellimento della burocrazia, che spesso rappresenta non solo un puro costo in più, ma limita le possibilità di sviluppo delle imprese“.
Poi le tasse locali, che rappresentano spesso una zavorra nella possibilità di sviluppo delle piccole e medie imprese, “cresciute in questi anni in modo esponenziale: una loro drastica riduzione appare indispensabile per garantire alle imprese la necessaria dinamicità“.
La politica di settore dovrà essere orientata sempre di più verso la professionalità degli operatori, alla valorizzazione dell’immenso patrimonio di specificità locali, di cultura enogastronomica, di varietà territoriale. Il tutto per offrire un prodotto sempre più diversificato, che tenga in debito conto le varie caratterizzazioni regionali del Paese.
Banchieri ribadisce anche la centralità delle attività commerciali sui quali vanno impostate le scelte economiche del Paese per i prossimi anni.

Lo sviluppo del Paese, la creazione di nuovi posti di lavoro e di nuovo benessere saranno tanti più significativi quanto più sapremo dispiegare queste potenzialità”.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: