Home Bar Flo SpA contribuisce alla realizzazione del The 3D Bar
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Flo SpA contribuisce alla realizzazione del The 3D Bar

0
flo SpA, the 3D Bar

I designer di Caracol Studio utilizzando il materiale di scarto derivante dalla produzione delle capsule per caffè monoporzionato GEA di Flo SpA hanno dato vita a The 3D Bar, il primo bar, in assoluto, completamente stampato in 3D da un sistema robotico antropomorfo.
Un progetto unico nel suo genere che testimonia come design e tecnologia possano essere pensati in un’ottica di sostenibilità ambientale, dando vita a risultati senza precedenti.

In particolare, il 3D Bar, è stato realizzato con i residui di PLA Ingeo, un biopolimero tecnico 100% biobased e biodegradabile, che si può gettare dopo l’uso tra i rifiuti organici per diventare compost di qualità e rilasciare al terreno il caffè in esso contenuto, importante fertilizzante per le piante.

“Siamo entusiasti di contribuire alla realizzazione del 3D Printed Bar – spiega Erika Simonazzi, Direttore Marketing di Flo SpA -. I nostri prodotti sono tutti riciclabili e/o biodegradibili e compostabili. Con questo progetto abbiamo la possibilità di accompagnarli ad una seconda vita che ne mantiene, anzi ne accresce, il valore originale”.

Una parte del materiale vergine utilizzato nella produzione di GEA, per motivi legati alla tecnologia, non viene trasformato e rimane uno scarto industriale che preserva tutte le caratteristiche della materia prima originaria. L’incontro con la tecnologia 3D consente di non sprecare questo materiale ma di valorizzarlo nel rispetto delle logiche di una perfetta economia circolare.
Il progetto “The 3D Bar” si inquadra infatti negli obiettivi aziendali di Flo SpA riassumibili nel concetto “Zero Waste”, ovvero zero rifiuti. Zero Waste significa non scartare nulla, dare nuova vita alla materia e valorizzarla tramite processi virtuosi di riciclo dei prodotti una volta utilizzati, così come trasformare i materiali che rappresentano il residuo della produzione.

Tra i progetti virtuosi sostenti da Flo SpA – oltre che GEA, la capsula di nuova generazione biodegradabile e compostabile utilizzata per la realizzazione del The 3D Bar –rientra anche RiVending, il ciclo di recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica per distributori automatici.

“Le materie plastiche usate negli imballaggi – spiega Erika Simonazzi – sia che si tratti
di polimeri derivati dal petrolio sia che siano bioplastiche da risorse rinnovabili, sono una ricchezza importante per l’ambiente perché sono riciclabili al 100% per più volte senza perdere le loro caratteristiche di partenza e possono e devono essere riciclate nel modo che più ne preservi il loro valore originario”.

Sarà possibile visitare il “The 3D Bar” per tutta la durata della Milan Design Week, fino al 14 aprile, nel cuore di Isola Design District, al primo piano della Stecca 3.0., in Via de Castillia, 26 dalle 10 alle 23. Tutti i cocktail della drink list sono realizzati dai bartender di Isola Design District.

5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here