Home Aziende Fileni festeggia il nuovo magazzino con fatturato in crescita
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Fileni festeggia il nuovo magazzino con fatturato in crescita

0
Fileni

Il Gruppo Fileni, leader in Italia per le carni avicole, raggiungerà alla fine del 2018 un fatturato di 408 milioni di euro con un significativo +12,7% rispetto al 2017.
Il dato economico è stato presentato dal Cfo Marco Ciurlanti nella sede dell’azienda, a margine della presentazione del nuovo magazzino dinamico a Cingoli (MC) da 5.100 mq, inaugurato alla presenza del ministro dell’Agricoltura e Turismo Centinaio e per il quale il gruppo ha investito 18 milioni di euro.
Le stime del bilancio 2018, che si chiuderà a fine anno, sono già consolidate. La crescita del valore dei prodotti a marchio Fileni ha raggiunto un significativo +33% rispetto allo scorso anno. Il margine operativo lordo (Ebitida) arriva a 33 milioni (+32% sul 2017) e l’utile netto raddoppia (da 5 a 10 milioni). In aumento anche i dipendenti, passati nell’ultimo anno da 1.939 a 1.998 (59 unità di personale in più) e un indotto che supera i 1.300 lavoratori. Nel triennio 2016-2018 gli investimenti complessivi del Gruppo Fileni hanno raggiunto 90 milioni di euro, con un impegno notevole per la realizzazione di nuove strutture di allevamento o l’ammodernamento di quelle esistenti (38 milioni di euro). Nel piano industriale 2019-2020 sono previsti ulteriori investimenti per 50 milioni di euro (30 dei quali saranno destinati ancora agli allevamenti).
Il magazzino appena inaugurato raccoglie l’intera produzione dei due stabilimenti Fileni (Cingoli e Castelplanio) e la gestisce con una procedura completamente automatizzata nei processi di pesatura, etichettatura, prezzatura e invio alla spedizione. Permette inoltre di concentrare le spedizioni di entrambi i siti produttivi in un unico centro distributivo.
Grazie al nuovo magazzino l’intero ciclo di logistica con l’evasione dell’ordine è nettamente migliorato. I prodotti escono dal reparto produzione tramite un nastro trasportatore che, attraverso un tunnel di oltre 22 metri di lunghezza, collega lo stabilimento al magazzino. Ogni singola cassa, da quando entra in magazzino al momento in cui ne esce, è tracciata accuratamente e la sua esatta posizione nella struttura è sempre rintracciabile con facilità e precisione. Nel sistema sono utilizzate 108 navette, 18 elevatori per spostare le casse da un piano all’altro, 2.6 chilometri di convogliatori motorizzati, 5.700 fotocellule e 50 scanner che tengono sotto controllo ogni movimentazione.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here