Home Aziende Ferrero chiude il bilancio 2019 con un fatturato di 11,4 miliardi di...

Ferrero chiude il bilancio 2019 con un fatturato di 11,4 miliardi di euro

0
Ferrero

Ferrero International S.A., società capogruppo del Gruppo Ferrero, ha approvato il bilancio consolidato dell’esercizio 2019.
L’azienda registra un fatturato consolidato di 11,4 miliardi di euro con una crescita del +6,2% rispetto al 2018, anno in cui Ferrero riportava come fatturato consolidato al cifra di “soli” 10, 7 miliardi di euro.

Al 31 agosto, data di approvazione e chiusura del bilancio, il Gruppo Ferrero era costituito da 104 società e 31 stabilimenti produttivi. I prodotti Ferrero sono presenti in 170 paesi, in produzione diretta o diffusi tramite distributori autorizzati.

Le vendite di prodotti finiti sono aumentate di circa il 6% trainate dai mercati di Germania, Francia e Stati Uniti. I prodotti che hanno maggiormente contribuito alla crescita di fatturato sono stati principalmente Nutella, Ferrero Rocher, Kinder Bueno, prodotti freschi e quelli da ricorrenza. Le vendite sono aumentate anche grazie al lancio di nuovi prodotti come Nutella Biscuits e Kinder Cards in alcuni mercati. L’organico medio del Gruppo nel 2018/2019 è stato di 33.003 unità, in aumento rispetto ai 31.748 dipendenti nel 2017/2018.

Nonostante le incertezze globali, le sfide e i trend del settore industriale, il Gruppo, di cui Giovanni Ferrero è il presidente esecutivo e Lapo Civiletti il ceo, si legge in una nota, è stato in grado di accrescere la propria performance durante il 2018/2019. Il Gruppo Ferrero ha continuato a sostenere gli investimenti nei suoi marchi iconici, mantenendo un alto livello di reddito operativo e rafforzando contestualmente le attività interne di R&D.

Si legge ancora nella nota diffusa dall’azienda, il Gruppo ha continuato anche quest’anno a investire nell’implementazione di stabilimenti, impianti e attrezzature, secondo gli impegni imprenditoriali e sociali presi. Questo ha portato a miglioramenti continui nella qualità e competitività del portafoglio di prodotti, mettendo in risalto focus su freschezza del prodotto, sicurezza alimentare, ambiente.

Il Gruppo ha sostenuto la propria strategia di sviluppo tecnologico attraverso l’espansione della propria capacità produttiva, con investimenti totali di 663 milioni di euro. Sull’ammontare totale degli investimenti la parte più significativa è stata focalizzata su immobili, impianti e macchinari (580 milioni di euro) principalmente in Italia, Germania, Canada, Polonia, Belgio e per il completamento del nuovo edificio dell’Headquarter in Lussemburgo.

A luglio 2019 il Gruppo ha finalizzato l’acquisizione da Kellogg Company di un importante portafoglio di marchi nella categoria dei biscotti, e ha completato l’acquisizione della quota di maggioranza del gruppo Ice Cream Factory Comaker, società spagnola attiva nella produzione e distribuzione di gelati ‘private label’, rivolti principalmente ai rivenditori e al food service.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (8)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here