Home Eventi & Fiere Premi & Riconoscimenti Ferrari Trento consegna il Premio Le Soste “Ospitalità di Sala” a Vincenzo...

Ferrari Trento consegna il Premio Le Soste “Ospitalità di Sala” a Vincenzo Donatiello

Il Premio Le Soste Ospitalità di Sala 2020, promosso da Ferrari Trento nel più ampio quadro dell’impegno della cantina trentina sull’Arte dell’Ospitalità, va a Vincenzo Donatiello, Maître e Sommelier del Ristorante Piazza Duomo di Alba (CN) dello Chef Enrico Crippa.

Il Premio Le Soste Ospitalità di Sala 2020, promosso da Ferrari Trento nel più ampio quadro dell’impegno della cantina trentina sull’Arte dell’Ospitalità, va a Vincenzo Donatiello, Maître e Sommelier del Ristorante Piazza Duomo di Alba (CN) dello Chef Enrico Crippa.

La motivazione per l’ambito riconoscimento sottolinea la capacità di Donatiello di creare un’accoglienza personalizzata, offrendo a ogni ospite un servizio tailor made, a conferma del fatto che anche in questa sosta piemontese resti a ogni ospite il ricordo memorabile di una condivisione di emozioni raffinate e uniche.

La consegna del Premio è avvenuta a Piazza Duomo per mano di Camilla Lunelli, Direttore della Comunicazione e dei Rapporti esterni di Ferrari Trentoe di Mario Cucci ed Enzo Strano, rispettivamente Editore e Tesoriere delle Soste. Il nome del vincitore dell’ultima edizione si lega quindi a quello dei predecessori: Simonetta Mosconi del Restaurant Mosconi nel 2019, Cristiana Romito del Ristorante Reale nel 2018 e Giuseppe Palmieri dell’Osteria Francescana nel 2017, in una squadra di veri fuoriclasse sempre più nutrita.

Vincenzo Donatiello, di origini lucane, classe 1985, nasce come sommelier, ma affina presto anche molte altre sue doti, dall’empatia alla capacità linguistica, dalla passione alla narrazione. Cresce professionalmente tra la Puglia, dove frequenta l’Alberghiero di Vieste, e la Romagna, dove matura le prime esperienze e colleziona i primi riconoscimenti. Dal 2009 intraprende il suo percorso ascendente nella ristorazione d’eccellenza, che lo vede impegnato da Gianfranco Bolognesi a La Frasca di Milano Marittima, al ristorante Pascucci al Porticciolo di Fiumicino e al Piastrino di Pennabilli. Il 2013 è l’anno in cui incontra Piazza Duomo e da allora non lo lascia più. La passione per il suo lavoro l’ha portato a condividere la sua esperienza in un libro di recente pubblicazione “Io servo”.

L’Associazione Le Soste, fondata nel 1982 a Milano “a casa” di Gualtiero Marchesi, riunisce i migliori ristoranti di cucina italiana in Italia ed Europa ovvero rappresenta l’eccellenza della ristorazione in tutte le sue professioni, dalla cucina alla sala, dalla gestione alla sommellerie. Ne sono parte 93 ristoranti, di cui 87 in Italia e 6 in Lussemburgo, Principato di Monaco, Slovenia e Svizzera. Ogni anno Le Soste, durante l’annuale cena di gala dell’Associazione, in partnership con importanti aziende del settore del vino e del cibo, conferisce ambiti premi alle personalità che hanno lasciato il segno nel panorama dell’alta cucina italiana, in un viaggio del gusto che è un vero privilegio per chi lo intraprende.

Ferrari Trento conferma, con la collaborazione con Le Soste, avviata nel 2014, il proprio impegno a fianco della grande ristorazione e in particolare nella valorizzazione del personale di sala, ossia di chi riesce, grazie alla perfetta sintonia con la cucina, a rendere indimenticabile un’esperienza gastronomica, facendo dell’ospitalità un’arte.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: