Home Aziende Emergenza COVID-19. Inalpi sostiene la filiera lattiero casearia in Piemonte

Emergenza COVID-19. Inalpi sostiene la filiera lattiero casearia in Piemonte

0
inalpi, latte

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

Inalpi ha avviato una collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte per sostenere il settore lattiero caseario in questo periodo di emergenza sanitaria.

Di fatto, le aziende del comparto si trovano di fronte a diverse problematiche conseguenti l’entrata in vigore delle disposizioni nazionali atte al contenimento della diffusione del COVID-19.

L’analisi ha evidenziato in particolare la necessità di operare rapidamente su due aspetti:

  • l’utilizzo del latte prodotto alla stalla e non ritirato dalle aziende di trasformazione a causa dei cali delle vendite sul mercato interno ed estero, specie per il comparto dei prodotti lattiero-caseari freschi e freschissimi destinati al canale della ristorazione collettiva;
  • la raccolta del siero dai caseifici da destinare agli impianti digestori per la produzione di biogas.

Su richiesta dell’Assessorato, Inalpi attualmente sta provvedendo al ritiro del latte di tutti i quantitativi proposti, in gran parte destinati alla produzione di latte in polvere.
Laddove lo stabilimento piemontese dell’azienda non riesca ad utilizzare tutto il latte ricevuto, le eccedenze verranno trasferite ad un importante azienda nazionale.
Per tutto il latte conferito presso lo stabilimento di Moretta, Inalpi, in ragione dell’emergenza in atto, applica delle condizioni allineate a quelle degli accordi di filiera.

“Mi fa piacere vedere , specie in questi momenti di grande criticità, collaborazione tra la filiera della nostra Regione – afferma l’assessore regionale all’Agricoltura e cibo, Marco Protopapasegno di particolare responsabilità delle nostre aziende. Venerdì mi sono fatto portavoce insieme agli altri colleghi delle Regioni italiane verso il ministro Teresa Bellanova , affinché il Ministero si faccia promotore presso la Commissione europea di interventi straordinari di ammasso e ritiro di prodotti a media-lunga conservazione da destinare ad aiuti alimentari”.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here