Home Premi & Riconoscimenti È pugliese il Miele del Sindaco 2019
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

È pugliese il Miele del Sindaco 2019

0
miele del sindaco

È il miele di fieno greco prodotto a Melendugno (Lecce) dall’apicoltore Pierluigi Petrachi ad aggiudicarsi il premio ‘Miele del sindaco’ 2019.

Il riconoscimento promosso dalle Città del miele e giunto quest’anno alla sua nona edizione, è l’unico concorso italiano dedicato all’identità d’origine del miele e al suo legame esclusivo con i territori italiani, che danno vita a 64 varietà di miele diverse.
Il vincitore è stato proclamato a Montalcino (Siena) nell’ambito della Settimana del miele e la cerimonia di premiazione si è svolta a Melendugno, unica città pugliese all’interno delle Città del miele.

Nei suoi quasi dieci anni di vita il Premio Miele del Sindaco è cresciuto anno dopo anno, arrivando a raccogliere per l’edizione 2019 oltre 30 candidature. Diversi sono in Italia i concorsi dedicati alla qualità dei mieli, ma unica ed esclusiva è la scelta delle Città del Miele di premiare l’identità territoriale, consapevoli che un miele di castagno di uno specifico territorio è simile a quello di un altro, ma non sarà mai uguale. È questa specificità nella diversità a rendere i mieli italiani leader nel mondo.

miele del sindaco

Il Fieno greco è una pianta tipicamente salentina che produce un nettare raro da valorizzare. È una fonte di vitamine, in particolare contiene vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B.
Apporta anche sali minerali come calcio e ferro ed è ricco di proprietà benefiche. È antisettico e antinfiammatorio, ha proprietà emollienti e espettoranti. Studi clinici hanno dimostrato la validità dell’uso di questa pianta per la lotta al diabete.

In Italia si consumano 20.000 tonnellate di miele l’anno delle quali il 40% (pari a 8 mila tonnellate) è destinato ad uso produttivo nell’industria alimentare o cosmetica, il 60% (12 mila tonnellate circa) è destinato all’uso diretto da parte dei consumatori italiani.
I due maggiori Paesi consumatori di miele nel mondo sono la Cina (201 mila tonnellate, pari al 15% del consumo mondiale) e gli Stati Uniti (164 mila tonnellate cioè il 12% consumo mondiale).
L’Unione Europea consuma circa il 24% del miele globale, con 318.000 tonnellate, con un consumo procapite intorno ai 600 grammi e con un trend in aumento il 2% all’anno. I maggiori Paesi europei consumatori di miele sono la Germania con 1 kg ½ procapite, l’Inghilterra con 800 gr e la Francia con 600 gr.

miele del sindaco

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here