Home Notizie Protagonisti È morto Diego Planeta, baluardo del vino siciliano nel mondo

È morto Diego Planeta, baluardo del vino siciliano nel mondo

Ci ha lasciato all'età di 80 anni Diego Planeta, fondatore dell'omonima casa vinicola e protagonista dell'enologia in Sicilia.

Diego Planeta, fondatore dell’omonima casa vinicola, ci ha lasciati all’età di 80 anni, sabato 19 settembre.

Nato a Palermo nel 1940, Planeta è un nome di spicco della viticoltura siciliana, trasformando la sua azienda di famiglia in un’attività dell’enologia nota in tutto il mondo.

Da Presidente dell’Istituto regionale Vite e Vino il Cavaliere Planeta ebbe l’intuizione di avvalersi della professionalità di Giacomo Tachis e insieme crearono le condizioni per rinnovare totalmente la viticoltura siciliana, dandogli un respiro internazionaleha dichiarato Edy Bandiera, assessore regionale per l’Agricoltura – Cavaliere del Lavoro e uomo di rara cultura ha accresciuto enormemente la qualità del vino in Sicilia, cambiando il modo di vedere l’agricoltura e il vino in Sicilia. Un onore per tutti gli abitanti di quest’Isola, ha creato le condizioni perché le nuove generazioni tornassero all’agricoltura”.

Dagli anni ’70 era presidente della Cantina Sociale Settesoli di Menfi, con l’obiettivo di dare ossigeno e stimolo alla crescita delle piccole realtà vinicole della zona.

Da sempre Diego Planeta è stato in prima linea per raccontare e far crescere la sua Sicilia, un luogo di cui vedeva senza favole tutte le storture e tutte le potenzialità inespresse.

Una perdita incolmabile – lo ha salutato così Massimo Giansanti, presidente di Confagricoltura – non solo per il mondo del vino, ma per tutti coloro che credono nella forza e nel coraggio di fare imprenditoria, nel più profondo significato della parola”.

Diego Planeta si racconta a Petrolio, trasmissione Rai

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: