Home Eventi “Cucina a 5 stelle”: cena a otto mani per festeggiare Belmond

“Cucina a 5 stelle”: cena a otto mani per festeggiare Belmond

Cucina a 5 stelle
Da sinistra gli chef: Mimmo di Raffaele, Luis Pestana, Roberto Toro, Davide Bisetto

Belmond, prestigiosa catena alberghiera londinese, sinonimo di hotellerie di lusso e alta ristorazione in tutto il mondo, ha scelto Milano per un evento fine dining con ben quattro chef executive.

L’evento si chiama “Cucina a 5 stelle: il viaggio gastronomico di Belmond Hotels” ed è in programma dal 27 febbraio al 2 marzo in via Romagnosi 3, ai tavoli del ristorante “Identità Golose Milano“, primo hub internazionale della gastronomia ideato da Paolo Marchi e Claudio Ceroni.

La qualità dell’offerta food&beverage è da sempre un tratto distintivo per Belmond. La partnership con Identità Golose è importante, perché permette di presentare l’arte di Belmond su un palco prestigioso come Milano e di entrare in contatto con un pubblico amante dell’alta cucina.

Le cene sono aperte a tutti al costo di 75 euro a persona vini e coperto inclusi. Lo speciale menu di quattro portate a otto mani è stato concepito per esaltare l’estro creativo degli chef e gli ingredienti autoctoni degli hotel coinvolti.

Gli chef

La brigata comprende Davide Bisetto, una stella Michelin al ristorante Oro del Belmond Hotel Cipriani di Venezia; Mimmo di Raffaele del ristorante Belvedere presso il Belmond Hotel Caruso di Ravello; Luis Pestana, stellato del ristorante William al Belmond Reid’s Palace di Madeira; e Roberto Toro, chef dell’Otto Geleng del Belmond Grand Hotel Timeo di Taormina.

Cucina a 5 stelle
Da sinistra gli chef: Mimmo di Raffaele, Luis Pestana, Roberto Toro, Davide Bisetto

Il menù

Si parte con una golosa selezione di quattro amuse bouche, ognuno a cura di un diverso chef. La cena entra nel vivo con una tartare di manzo ai sapori di Madeira dello chef Luis Pestana, poi “Ravello-Milano solo andata”, ovvero candele spezzate con ragù alla napoletana, bitto e ossobuco di Mimmo di Raffaele. Come secondo cernia glassata al miso su crema di sedano rapa affumicato di Roberto Toro accompagnata da “Ca-ruta” (contorno a base di carote viola) di Davide Bisetto, che firma anche “Sweetgrill“, mix di frutta intorno ai sapori della griglia.

Ogni portata è abbinata a un calice di vino italiano o a una cuvée di Champagne Ruinart (in questo caso il prezzo sale a 85 euro) a cui si aggiunge Venice Connection, il cocktail che accompagna il dolce, messo a punto da Walter Bolzonella, storico head barman del Bar Gabbiano al Belmond Hotel Cipriani, insieme al team di Identità Golose Milano.

Clicca qui per consultare il menù completo della serata.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: