Home Mercato Indagini e Ricerche Croissanteria: più colazioni fuori casa e più voglia di alta qualità

Croissanteria: più colazioni fuori casa e più voglia di alta qualità

Croissanteria - colazione al bar

Aumentano i consumatori che fanno colazione fuori casa e ne beneficia tutto il settore della croissanteria di qualità.
Un segmento maturo ma che ha grandi potenzialità di ulteriore crescita, proprio per queste tendenze del mercato con l’utente alla ricerca di un prodotto di qualità per la sua colazione al bar.

La croissanteria surgelata è in grande crescita. Il prezzo, da sempre un elemento importante nella scelta di un prodotto, non è così determinante quanto la qualità dello stesso.
E in questo, la ricetta italiana mantiene un primato decisivo, soprattutto rispetto ai player stranieri che sempre in maggior numero arrivano sui mercati nostrani.

Queste ed altre riflessioni sono il frutto dell’analisi del secondo rapporto annuale ristorazione 2017 della federazione italiana pubblici esercizi.

I numeri della colazione secondo FIPE

Secondo Fipe il 68,3 % degli italiani consuma la colazione fuori casa. 5,8 milioni almeno 3 o 4 volte la settimana mentre per oltre 5 milioni è un rito quotidiano.

Il luogo per eccellenza dove svolgere questo “rito” è il bar, dove non esiste alcuna distinzione di genere o area geografica. Le donne preferiscono il bar pasticceria, ci va il 64,1% a fronte del 58,2% degli uomini.

Il cornetto da lievitare sta cedendo il passo ai prelievitati dove si concentrano le maggiori crescite: si tratta della tipologia di prodotto ad oggi più utilizzata nei bar.

In via di introduzione nel mercato i prodotti già cotti, mentre le tecniche di produzione vengono costantemente migliorate. I cornetti vuoti e farciti sono la categoria dei più venduti con una quota del 70% con albicocca e cioccolato che si confermano le farciture più amate.

Ai cereali, integrale e vegano contribuiscono al buon andamento del settore. Il rapporto tiene conto anche dei trend del mercato come i prodotti salutistici vale a dire quelli integrali, biologici, con zenzero, semi di lino, di chia, di zucca, di papavero, di teff (un cereale privo di glutine e a basso contenuto glicemico) ricercati per le loro qualità benefiche. Senza dimenticare i gluten free e i cornetti con ingredienti 100% vegetali.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: