Home Articoli Eventi Sigep Cosa è successo a Sigep mercoledì 22 gennaio

Cosa è successo a Sigep mercoledì 22 gennaio

sigep

Tutti gli eventi salienti dell’ultima giornata del Sigep di Rimini 2020

All’interno del gruppo degli ‘ambasciatori’ dell’Associazione Italiana Gelatieri – in questi giorni presente al Sigep di Rimini per illustrare le nuove proposte del settore – sono stati nominati 12 componenti scelti sulla base della loro esperienza internazionale che, per l’Accademia Alberto Pica si occuperanno di trasmettere ai loro colleghi gelatieri le nuove tendenze provenienti dal mercato del gelato artigianale. La Presidenza dell’Accademia Alberto Pica è stata riservata a Maria Miani, moglie e braccio destro del compianto Presidente Alberto Pica. “L’aggiornamento costante è alla base di ogni impresa – dichiara il Presidente dell’Associazione Italiana Gelatieri Vincenzo Pennestrì – La nostra sfida è sempre stata quella di coniugare i saperi della tradizione artigianale all’innovazione. Questo nuovo gruppo si occuperà di trasmettere a tutti i nostri maestri gelatieri le tecnologie, le tecniche e le tendenze del mercato. Questo lavoro di informazione e formazione è il senso stesso della nostra Associazione in cui i gelatieri si aiutano reciprocamente con consigli e anche sfide in un percorso di crescita e miglioramento verso una qualità sempre più alta”.Il Segretario Generale dell’Associazione Italiana Gelatieri Claudio Pica aggiunge: “Marketing, comunicazione, innovazione tecnologica e, perché no, anche la moda enogastronomica viaggiano ad una velocità impressionante e coinvolgono tutto il mondo. Il mercato del gelato artigianale non fa eccezione e per questo abbiamo sentito la necessità di creare questo gruppo di Ambasciatori del Gelato che tre o quattro volte all’anno attiverà dei simposi in cui condividere esperienze e novità della gelateria artigianale, della gelateria gastronomica, della pasticceria e della cioccolateria”.

Carmen Clemente, Fabio Dotti e Davide Cobelli campioni nazionali di Latte Art, Cup Taster e Roasting

Tra l’euforia e la sorpresa, martedì sera si sono conclusi gli ultimi 3 campionati italiani baristi per la filiera del caffè.
Alla Coffee Arena il campionato italiano Latte Art è stato vinto da Carmen Clemente, originaria di Grottaglie, ma che lavora a Milano. Sul podio, come secondo classificato, si è posizionato Fabio Colicchia, nativo di Moncalieri, ma con attività lavorativa a Torino, seguito da Fabio Scacciaferro di Poggibonsi, a Siena per lavoro. Nel campionato Latte Art i concorrenti hanno dato prova della loro abilità manuale e del loro spirito artistico. Qui, nel tempo massimo di 10 minuti sono state preparate 4 bevande artistiche a base di caffè e latte, uguali a due a due.

Il campionato italiano Cup Tasters, dove i concorrenti hanno dato prova della loro abilità nel distinguere le differenze di gusto tra diverse tazze di Specialty Coffee, è stato vinto dal bresciano Fabio Dotti, seguito dal toscano Simone Zaccheddu e da Giacomo Lo Cascio, piazzato in terza posizione.

Roasting e Cup Tasting

Tra i re dei tostatori del caffè e vincitori del Campionato Italiano Coffee Roasting, troviamo il veronese Davide Cobelli che ha agguantato il primo posto, seguito da Emanuele Bernabei, salito sul secondo gradino del podio, e Luigi Paternoster di Gravina di Puglia dove vive e lavora.
Tutte e tre le competizioni danno all’accesso alle rispettive gare mondiali dove andranno i primi classificati nazionali: Carmen Clemente andrà al Il WLAC (World Latte Art Championship), Fabio Dotti al WCTC (World Cup Tasters Championship) e Davide Cobelli al WCRC (World Coffee Roasting Championship)

ECCO I NUOVI CAMPIONI ITALIANI PASTICCIERI JUNIORES

È Giovanni Giordano il primo classificato del Campionato Italiano Pasticceria Juniores, incoronato martedì al Sigep 2020 di IEG. Giordano, 21 anni, di Cava de’ Tirreni (SA), ha vinto anche il premio per la migliore scultura e il premio Miglior etica e igiene. Secondo classificato: Tommaso Nembrini, 17 anni di Iseo (BS) ha vinto per la miglior torta al cioccolato. Terzo classificato Riccardo Premiani, 20 anni, di Casalmaggiore (CR). Il miglior tiramisù, è invece quello del mantovano Luca Bnà. Il primo e il secondo classificato, vestiranno la casacca della squadra nazionale al Campionato mondiale Juniores che si disputerà nel 2021.

PREMIO COMUNICANDO ALL’UNICORNO. RABBONI E GIULIETTI AMBASCIATORI DELLA COMUNICAZIONE

Il fenomeno degli unicorni è esploso nel 2017, dalle spille alle tazze da caffè alle emoji nelle chat e nei social. Mancava solo il gelato, ci ha pensato la Pregel di Gavasseto (RE), che ha pure realizzato una campagna promozionale pop-up sulle pagine della rivista Puntoit per il gusto Unicorn. Originalità che è valsa, ieri, al Sigep 2020 di IEG il premio “Unica 2019”.  Sempre nell’ambito del premio ideato da Franco Cesare Puglisi, fondatore di Editrade, il premio “Brand” è stato assegnato all’azienda Giuso di Bistagno (AL) per i 100 anni di attività nella produzione di ingredienti per pasticceria e gelateria artigianale, e alla Cartoprint di Caronno Pertusella (VA), per gli 80 anni di attività. I premi “Ambasciatore della comunicazione” sono stati assegnati a Lucio Rabboni, proprietario della Pregel, e a Carlo Giulietti, di ISA Arredamenti, insigniti entrambi nel 2019 del titolo di Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

BREAD IN THE CITY: PAESI BASSI IN CIMA AL MONDO

IEG RIMINI FIERA – SIGEP.

Paesi Bassi, è l’en plein al concorso internazionale “Bread in the city” tra i migliori panettieri del mondo. Si sono infatti classificati primi al concorso che si è svolto da sabato 18 a mercoledì 22 a Sigep e A. B. Tech Expo 2020 di IEG nel suo quartiere fieristico di Rimini. Nella Bakery Arena le otto squadre partecipanti hanno avuto otto ore per impastare, cuocere e servire le loro specialità. Non solo, i Paesi Bassi vincono anche per la miglior pizza, la miglior ciabatta e per il miglior pane nutrizionale. Seconda classificata, la Germania, Al terzo posto il Giappone, che si aggiudica la migliore presentazione dei prodotti e anche il miglior pezzo artistico con la scultura di pane del guerriero Benkei, divenuto uno dei personaggi classici del teatro Kabuki.

IL GUSTO DELLA SOLIDARIETA’ E “NON CONGELATECI IL SORRISO”

Nella giornata conclusiva della manifestazione di IEG alla fiera di Rimini si effettua la raccolta del gelato rimasto, offerto dagli espositori di Sigep. Fino al 25 gennaio, presso l’adiacente centro commerciale “I Malatesta” chiunque, con un’offerta libera, potrà acquistare una vaschetta da un chilo e mezzo di buon gelato artigianale e aiutare così una famiglia bisognosa. L’iniziativa “Il Gusto della Solidarietà”, organizzata  da Sigep e dal Banco di Solidarietà di Rimini, è giunta alla settima edizione, con un successo costantemente crescente. Sempre oggi, in fiera, è in corso un’altra iniziativa dal forte impatto sociale: “Non ConGelateci il Sorriso”, sostenuto da Sigep, Cna e Confartigianato, Moca, Fondazione Francolini, Università degli Studi di Bologna sede di Rimini, Comune di Rimini e col sostegno dell’Ufficio Scolastico Provinciale. Il filo rosso della tredicesima edizione è il cyberbullismo e le strategie e le azioni concrete attraverso le quali superarlo.  In occasione del 41° Sigep, le classi partecipanti si sono scambiati gli elaborati e gli apprendimenti conseguiti. Tutto tornerà poi nelle gelaterie che sostengono il progetto. Un folder conclusivo e un manifesto, infatti, proporranno le strade ideate dai ragazzi per rompere il muro del bullismo.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Condividi su: