Home Attualità Coronavirus: in America arrivano i “mini bond culinari” per aiutare i ristoranti

Coronavirus: in America arrivano i “mini bond culinari” per aiutare i ristoranti

0
mini bond culinari, ristoranti, usa, america

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

Come ben sappiamo, il Coronavirus si è trasformato in un’emergenza anche in America. Dopo che il presidente Trump ha annunciato la chiusura dei ristoranti, un’interessente iniziativa è stata messa in campo per aiutare il settore.

Molti ristoranti stanno infatti permettendo ai clienti di acquistare dei “mini bond culinari”, per ricevere in questo periodo di chiusura forzata; i clienti che vogliono supportare le attività potranno infatti acquistare buoni per pranzi e cene come se fossere obbligazioni di risparmi: al momento della riapertura il loro valore sarà del 25% superiore rispetto al valore d’acquisto.

I dining bond sono nati per fornire liquidità agli imprenditori in questo periodo di difficoltà, un modo per garantire la sopravvivenza di molte attività che potranno avere così un sostegno concreto per non farsi travolgere dalla crisi.

Il sito web dedicato mette in contatto il ristoratore con il cliente che potrà fare così un piccolo investimento da sfruttare nei prossimi mesi quando tutto ritornerà alla normalità

L’iniziativa – tenendo conto anche del gran numero di adesioni che sta ricevendo – si rivela un modello di business davvero interessante, e chissà che non possa essere un modello replicabile anche in altre zone fortemente colpite dalle conseguenze economiche di questa pandemia.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here