Home Notizie Attualità Colline del Prosecco: fallisce la candidatura al registro UNESCO

Colline del Prosecco: fallisce la candidatura al registro UNESCO

colline del prosecco

È mancato davvero poco, ma la candidatura Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene nel registro del Patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO è stata rigettata.
Domenica sera a Manama nel Bahrain durante la sessione del WHC – World Heritage Committee (Whc), il Comitato Unesco, a seguito di un dibattito durato molte ore sono stati registrati 12 voti a favore della candidatura e 9 contro. L’obiettivo è stato quindi mancato per una manciata di voti, poiché per entrare nel registro automaticamente quest’anno le Colline del Prosecco avrebbero dovuto raccogliere 14 voti a favore.
Ma l’esito non scoraggia la commissione guidata dal Sottosegretario agli Affari Esteri Guglielmo Picchi insieme all’ambasciatore Vincenza Lomonaco (rappresentante permanente dell’Italia presso l’Unesco) che sta guidando la candidatura: più che di un rifiuto si tratta di un rinvio, l’anticamera all’iscrizione nel registro che si spera possa avvenire già nel 2019.
Quello che è stato richiesto all’Italia, di fatto, è una revisione della documentazione presentata che dovrà andare a colmare alcune lacune; il Comitato Unesco riconosce comunque già da ora: “le alte potenzialità del sito candidato, che ha elementi di unicità che devono essere meglio precisati”.
L’appuntamento quindi è al prossimo anno al forum di Baku.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: