Home Eventi Eventi & Fiere Claudio Sadler firma il menù a base di pesce dell’Alaska al suo...

Claudio Sadler firma il menù a base di pesce dell’Alaska al suo Chic’n Quick

Dal 23 al 27 settembre serate a tema allo Chic’n Quick, la “Trattoria Moderna” di Claudio Sadler con un menu a base di pesce dell'Alaska.

Chic’n Quick, una autentica trattoria riadattata alla modernità milanese da chef Claudio Sadler, sorge accanto al più blasonato “Sadler” ma non ha nulla da invidiargli quanto a qualità e creatività.

Materie prime sempre freschissime e accostamenti originali vengono preparati ogni giorno tenendo conto della stagionalità dei prodotti, un menù mai ripetitivo pensato per chi non ha molto tempo ma che riflette in tutto e per tutto lo stile dello chef.

Queste le premesse per quello che si annuncia come un evento di gusto imperdibile: cene a tema con i pesci dell’Alaska organizzate dal 23 al 27 settembre, proprio alla Chic’n Quick. Salmone selvaggio, Ikura, Granchio reale, Black Cod, gioielli ittici di un Paese dove il pescato è simbolo di freschezza, di naturalità e di sostenibilità, saranno i protagonisti di un menù creato ad hoc e proposto al prezzo di €65 a persona.

In “SCOPRIAMO L’ALASKA A MILANO” c’è tutta la bontà e l’eccellenza del pesce dell’Alaska interpretata dal maestro Claudio Sadler:
– Trancio di Salmone selvaggio dell’Alaska affumicato in casa con purè di finocchi al Pernod, pane nero al cumino
– Lasagne nere con sughetto di polpa di Granchio Reale e tatami di melanzane
– Black Cod con spuma di olive verdi, perle di yuzu e purè di patate al prezzemolo
– Pavlova con frutta fresca

Il tutto abbinato con i vini della Cantina Pescaja: Spumante Brut Exé, Solo Luna 2019 e Soleil Terre Alfieri DOC Arneis 2020.

Le prenotazioni per la serata, in linea con le attuali norme in vigore sul distanziamento, vanno fatte ai seguenti riferimenti:
mail: [email protected], [email protected]
oppure tel: 02 89503222

Ristorante Chic’n Quick
Via Ascanio Sforza, 77
20141 Milano

Claudio Sadler

Claudio Sadler è uno dei guru più apprezzati nel firmamento della cucina stellata. A Milano, nel 1986, ha aperto l’Osteria di Porta Cicca di Ripa Ticinese dove, nel 1991, ha conquistato la stella Michelin e, dopo anni di carriera sui Navigli, si è trasferito in via Ascanio Sforza 77 diventando un punto di riferimento di alta gamma della città meneghina. La sua biografia è ricca di successi. E’ stato, tra gli altri, uno dei fondatori dell’Associazione “Jeunes Restaurateurs d’Europe”, importante fucina di nomi famosi della ristorazione, consigliere dell’EPAM, Associazione Provinciale Milanese e, dal 2012, presidente de “Le Soste”, l’importante istituzione che si occupa di diffondere e valorizzare in tutto il mondo l’eccellenza della cucina italiana e che vanta 94 membri tra i più prestigiosi in Italia e in Europa. Il suo stile si basa sulla tradizione della cucina classica regionale a cui aggiunge un personalissimo guizzo creativo che la rendono straordinariamente innovativa e all’avanguardia.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: