Home Eventi Eventi & Fiere Chiude con successo per i player la quinta edizione Gustus 2018

Chiude con successo per i player la quinta edizione Gustus 2018

gustus

Il bilancio di Gustus 2018 parla di un chiaro successo per i player partecipanti: diecimila visitatori in tre giorni di lavori e tanti quelli che, dopo aver visitato l’expo, sono tornati il giorno dopo alla Mostra d’Oltremare per stipulare contratti con le aziende espositrici.

Al tirar delle somme è possibile dire che i contratti di fornitura fra aziende e buyers sono stati numerosi così come quelli stipulati nel corso dell’affollato workshop che ha messo a confronto i rappresentanti dell’offerta agroalimentare ed i potenziali acquirenti scelti fra strutture alberghiere e ristoranti.
Qui è da sottolineare anche la presenza di importanti attori della grande distribuzione organizzata entrati ormai con forza fra i protagonisti di Gustus e intestatari di una parte importante dei tantissimi contratti stipulati quest’anno in fiera.
Autentico quindi il successo per Gustus, vero expo dei prodotti agroalimentari non solo del territorio meridionale, ma anche nazionale, rappresentato da importanti brand del mercato.

“Si può parlare di successo senza il rischio di parlarsi addosso perché al suo quinto anno, Gustus è una scommessa definitivamente vinta – afferma Angioletto de Negri, amministratore della Progecta, società di organizzazione di Gustus – superata la fase di start up, ora siamo concentrati su come ampliare l’offerta da sottoporre ai visitatori nelle prossime edizioni. Un compito facilitato dal riconoscimento e dai consensi di chi quest’anno ha scelto di esporre e che per noi si tradurrà in un favorevole biglietto da visita”.

Consensi importanti perché una delle novità più interessanti quest’anno è stata la presenza diretta sia dei grandi marchi del comparto agroalimentare che delle aziende di cucine e di fornitura tecnologica che negli altri anni erano state presenti attraverso le rappresentanze o i concessionari locali. “Quest’anno hanno scelto di essere presenti di persona e di toccare con mano la validità di un evento che, come sostenuto fin dalla partenza dei lavori, ha spostato davvero verso sud il baricentro del business nel settore grazie ad una fiera che a Napoli e al sud mancava”.

Stand affollati e pubblico interessato saranno i momenti di Gustus che meglio saranno ricordati; molto apprezzate le due novità 2018: il Mondo bar, con numerosi players del caffè e degli infusi e il settore della carni con l’apporto decisivo dei professionisti di Federcarni con le loro dimostrazioni pratiche nella Sala Accademia.

Tra i player che più si sono fatti notare dal pubblico dei partecipanti ricordiamo: Afa Arredamenti, che ha proposto un allestimento molto elegante e moderno dedicato al mondo Horeca; Caffen Srl con un punto di assaggio delle più gradite miscele realizzate dalla torrefazione napoletana; Casa Iuorio – Silarus Srl ha presentato la propria linea di prodotti in un’accattivante packaging molto apprezzato dai visitatori; Foodness Spa ha proposto i cinque nuovi prodotti destinati al segmento bar/bistrot/pasticcerie, ecc… in uno degli stand più affollati dell’evento, Sapori di Napoli Srl, ha confermato il gradimento dei propri clienti più fedeli attraverso tutta la linea di prodotti destinati alla ristorazione; Surgital Spa, presente per la prima volta a Gustus ha richiamato l’attenzione di gran parte dei visitatori con la pasta fresca surgelata che la rendono un’eccellenza italiana nel mondo; altra novità particolarmente apprezzata, la linea bio presentata da Troppo Goloso di Pasqualino Manzo con, in evidenza, il prodotto “Babbà al limoncello“, una vera delizia per il palato dei visitatori; Iasa, l’azienda con sede a Cetara e che produce  la famosa colatura di alici prodotta seguendo l’antica lavorazione dei pescatori del posto, ha presentato una gamma di tonno sott’olio in varie declinazioni; Cantine Mediterranee l’azienda napoletana produttrice di Spuma 66, un prodotto unico nel suo genere, ha presentato i suoi prodotti di maggior successo Falanghina del Sannio, Aglianico e Coda di Volpe che hanno favorito nuovi importanti contatti commerciali.
Infine, N.F. FOOD SPA proprietaria del marchio Natfood per la prima volta presente al Gustus ha presentato tutta la linea destinata all’Horeca allietando i visitatori con degli speciali cocktail preparati dal bartender e brand ambassador del tè Dilmah (distribuito da N.F. FOOD SPA) Charles Flamminio.

Il tutto condito, è il caso di dire, dalla presenza degli chef della Federazione Italiana Cuochi e dell’Unione Regionale Cuochi Campani e l’Associazione Pasticcieri Napoletani, che nel corso del nutrito programma di showcooking, si sono alternati fra i fornelli forniti dalle stesse grandi aziende presenti per mostrarne l’uso nella realizzazione di ricette personali o della tradizione.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: