Home Indagini e Ricerche Chef a domicilio: grande successo per le feste 2018

Chef a domicilio: grande successo per le feste 2018

0
chef a domicilio

Chef a domicilio in aumento per le feste 2018. Secondo l’Osservatorio di ProntoPro (sito che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigianale) le richieste di chef a domicilio soltanto nell’ultimo bimestre sono incrementate di oltre il 30% rispetto alla scorsa stagione. Concordare un menù per poi dedicarsi alle compere e alle chiacchiere tra amici, mentre uno chef si occupa di soddisfare i palati degli ospiti sembra essere dunque la scelta sempre più gettonata. Anche a casa, gli italiani non rinunciano alla qualità e al buon cibo.

Quanto si spende in media per uno chef a domicilio? 54 euro a commensale, il 37,5% in più del 2017, e per il pranzo di Natale e Capodanno è calcolato invece un aumento medio del 47%.

La spesa, secondo l’analisi, varia da città a città con una forchetta tra i 39 e i 70 euro e un costo medio di 1.080 euro per una cena con almeno 20 persone. Gli chef a domicilio più “costosi” si trovano a Milano e Firenze con 70 euro di media a persona. I professionisti che offrono la loro collaborazione con prezzi più contenuti sono a Potenza ed Ancona, con una media di 39 euro. Girando l’Italia si trovano i 68 euro di Torino, i 65 di Trento, i 64,50 di Roma e 62,50 di Napoli. Ma anche i 39,50 di Perugia e i 50 di Bari.

Non solo cibo, però. Per chi vuole lasciare i propri ospiti completamente soddisfatti, è possibile trovare anche il sommelier a domicilio. Secondo i dati raccolti, nel 2018 la richiesta di questa figura professionale è raddoppiata sul 2017. I costi? Per un servizio di abbinamento cibo-vino con mescita e mise en place si spendono in media 150 euro.

ProntoPro è stato fondato nel 2015, raccoglie oltre 300.000 professionisti e fa incontrare richieste del cliente e offerte, coprendo 500 categorie di servizi e gestendo 3 milioni di visite mensili. ProntoPro è un’impresa di successo in Italia e in espansione in Europa che a tre anni dalla nascita è stata usata da oltre un milione di italiani. Il team di lavoro è composto da 110 dipendenti tra Italia e Austria, nella sede di Vienna si sta avviando un piano di internazionalizzazione.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here