Home Aziende Cerealitalia cresce con l’acquisizione del marchio Dolci Preziosi

Cerealitalia cresce con l’acquisizione del marchio Dolci Preziosi

0
ceralitalia, dolci preziosi

Cerealitalia I.D. S.p.A. dal I gennaio 2019 gestirà il ramo d’azienda dei prodotti dolciari a marchio “Dolci Preziosi” grazie ad un accordo con Preziosi Food S.p.A.

Cerealitalia è attiva nella produzione di cereali prima colazione, barrette di cereali, tavolette di cioccolato, uova di Pasqua e torroni di cioccolato. Nasce nel 2013 e dal 13 giugno del 2017 si è trasformata in S.p.A. Opera attualmente in due stabilimenti, rispettivamente a Corato (Ba), dove ha sede la produzione dei cereali per la prima colazione, in un’area di 6.235 mq. totali, e a Frigento (Av), dove è dislocata la produzione delle barrette di cereali e dei prodotti “cioccolato”, su un’area totale di 10.000 mq.
Con questa operazione stima di raddoppiare il proprio fatturato 2019, con una proiezione di crescita che permetterà in pochi anni di raggiungere 100 milioni di giro d’affari.
Il brand Dolci Preziosi si rivolge principalmente a bambini e ragazzi con prodotti dolciari (uova di Pasqua, “calze della befana”, ovetti, caramelle, prodotti da forno lievitati), abbinati a gadget e con diverse licenze di successo come “Peppa Pig”, “PjMask”, “LoL”.

Oggi Cerealitalia, presente in 33 paesi nel mondo, è distribuita con i suoi due brand principali “Cerealitalia” (cereali) e “Duca Degli Abruzzi” (cioccolato). Cerealitalia è un’azienda multicanale, modernamente organizzata, solida e strutturata, con un management orientato all’innovazione e alla crescita costante. Dotata di certificazioni internazionali di qualità (BRC e IFS), produce con tecnologie di ultima generazione, vantando la capacità di far fronte, in maniera efficiente, alle emergenti richieste del trade sia con il proprio marchio che con il marchio privato.
Dispone di sette linee produttive, di un modernissimo impianto di aspirazione e raffreddamento adiabatico e di sistemi automatizzati per il dosaggio e lo stoccaggio delle materie prime.
Una nuova strategia marchi, l’ottimizzazione del portafoglio prodotti, l’integrazione di novità in linea con i trend di mercato, oltre ad un piano di investimenti industriali per il rafforzamento della capacità produttiva, hanno sostenuto il valore dell’offerta per il consumatore e consolidato il ruolo dell’azienda come conosciuta e apprezzata per specializzazione e qualità produttiva.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here