Home Aziende Cattel: rigidi protocolli di controllo per garantire la qualità dei prodotti Horeca

Cattel: rigidi protocolli di controllo per garantire la qualità dei prodotti Horeca

0
cattel, sistema di controlli

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

Cattel SpA, leader nel nord Italia nella distribuzione di food e no-food nel mercato Horeca, è da sempre una realtà che dà molta importanza alla qualità dei prodotti.
Nel pieno rispetto di questo principio si è autoimposta una lunga serie controlli per garantire – oltre agli elevati standard organolettici e igienico-sanitari della merce – anche una qualità di processo senza pari che supera in minuziosità la già acquisita certificazione di processo ISO 9001-2015.

In quest’ottica, per Cattel assume particolare rilevanza il processo di acquisto delle derrate a cui consegue un’accurata valutazione dei fornitori. Ha pertanto ideato, sperimentato e attuato una serie di procedure che consentono il controllo capillare del processo che porta al continuo miglioramento dell’offerta nonché un sostanziale valore aggiunto rispetto alla concorrenza. La qualità di processo di Cattel, infatti, è talmente puntuale da garantire anche la qualità di prodotto, e ambisce a raggiungere sempre nuovi obiettivi di miglioramento.

Grazie al rigido sistema di controlli al ricevimento (aspetto fondamentale per garantire un ottimo prodotto in fase di vendita), Cattel valuta costantemente i propri fornitori mediante una serie di punteggi (relativamente alla conformità del prodotto e di servizio. Più elevato è il punteggio, maggiore sarà la probabilità che Cattel si serva di tale fornitore, mentre in caso di episodi di non conformità ripetuti, l’azienda azzererà qualsiasi approvvigionamento.

scattel, sistema di controlliUn sistema semplice nella sua logica quanto complesso nella sua attuazione, perché i numerosi e scrupolosi controlli comportano un enorme dispendio di tempo ed energia da parte del personale addetto, oltre ad un immane impegno formativo da parte dell’azienda, che ha impiegato notevoli risorse nella formazione e preparazione degli addetti al ricevimento e ai controlli.

Questo fitto filtro in entrata è uno dei maggiori tratti distintivi dell’operato dell’azienda veneta, ciò che la rende la prima scelta di molti clienti. Nel corso dell’anno vengono acquistate circa 6.500 referenze almeno una volta, il che significa che in un giorno medio vengono scaricate 336 referenze per le quali viene applicata la procedura di controllo. Per i freschi (salumi, carni fresche e formaggi) è prevista una procedura ancora più rigorosa per evitare ai clienti di incorrere in problemi con le autorità sanitarie o, peggio, servire merce avariata ai consumatori ignari.

Ma non è tutto: Cattel ha implementato anche un sistema di controlli da eseguire durante la giacenza in magazzino allo scopo di individuare eventuali problemi o difetti non sempre verificabili all’arrivo e, in linea con la capacità tipica dell’azienda di conciliare l’amore per la tradizione all’importanza riconosciuta all’innovazione, presto gli addetti saranno dotati di un tablet che consentirà loro di segnalare rapidamente eventuali non conformità, alimentando automaticamente la statistica e, al contempo, evitando loro di sprecare tempo compilando moduli, tempo che dovrebbe essere impiegato più proficuamente nell’eseguire questi importantissimi controlli che sono alla base stessa della qualità del servizio Cattel.

cattel, sistema di controlliLA UNI EN 9001 2000 IN PILLOLE

Essere un’organizzazione “certificata”, secondo la norma UNI EN ISO 9001:2000, significa adottare un insieme di procedure, condivise fra i membri dell’organizzazione, al fine di:

  • standardizzare e consolidare il più possibile le attività, i processi e i servizi dell’organizzazione;
  • ridurre e prevenire le anomalie che possono intervenire nelle attività, nei processi e nei servizi;
  • migliorare la comunicazione tra le varie funzioni aziendali e quindi la collaborazione interna nonché, in questo modo, il servizio offerto;
  • valorizzare le risorse umane;
  • effettuare misurazioni e valutazioni utilizzando criteri il più possibile oggettivi;
  • perseguire una logica di miglioramento continuo;
  • puntare a una costante soddisfazione dei propri utenti, sia interni che esterni

Le norme della famiglia ISO rappresentano un aspetto rilevante nella gestione di aziende. Cattel ci ha creduto, ci ha investito e continuerà a farlo.

cattel, sistema di controlli

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
1/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here