Home Attualità Carnevale italiano sempre più ricco. Indagine CNA
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Carnevale italiano sempre più ricco. Indagine CNA

0
carnevale

Vale 228.5 milioni di euro il giro di affari del Carnevale 2019.
Secondo un’indagine del centro studi Cna – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa si tratta di 8,5 milioni in più rispetto al 2018 e 28,5 milioni in più del 2017.
La regina italiana della festa resta Venezia con un impatto sull’economia del valore di 65 milioni di euro, cinque in più rispetto al 2017 nonostante l’inserimento del numero chiuso.
Viareggio è la seconda città chiave del Carnevale, con un giro di affari che vale la metà di Venezia (30 milioni), in ascesa di due milioni rispetto al 2018 e di 4 milioni, rispetto al 2017: a seguire nella classifica Ivrea (3,5 milioni), Cento e Putignano.

Se queste sono le destinazioni classiche del Carnevale, aumentano comunque in Italia i luoghi dove anno dopo anno si festeggia il martedì grasso in modo particolare.
Per esempio, a Verona il Venerdì grasso si tiene la distribuzione degli gnocchi (che ricorda una rivolta del Cinquecento), presieduta dal Papà dello gnocco, che impugna un forcone con uno gnocco infilzato.
Il Carnevale 2019 sarà anche ricordato per le offerte di turismo esperenziale: molti visitatori, infatti, chiedono programmi turistici nei quali sono coinvolti materialmente nella costruzione dei carri piuttosto che nell’allestimento delle maschere di cartapesta in giro, oppure nella produzione di piatti tipici come le frappe che in varie parti d’Italia prendono diversi nomi quali chiacchiere, bugie, ciarline, fiocchetti, cenci, galani e crostoli,  dolci strisce a base di farina, uova e zucchero, fritte o cotte al forno.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here