Home Notizie Attualità Carabinieri Tutela Agroalimentare: maxi sequestro di prodotti

Carabinieri Tutela Agroalimentare: maxi sequestro di prodotti

Carabinieri - Tutela Agroalimentare

I carabinieri del Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare combatte ogni tipo di frode e illegalità del comparto food&beverage.
Nelle ultime settimane, le squadre hanno effettuato sequestri per un totale di 4 tonnellate di prodotti, dal paté ai biscotti, denunciato tre persone per frode in commercio e sanzionato i malfattori per 75 mila euro.

Da Nord a Sud, aziende agricole e vinicole, esercizi commerciali, pastifici, mulini, salumifici, caseifici e venditori ambulanti per oltre 60 realtà manchevoli o colpevoli di fronte alla legge.

In Campania le operazioni hanno riguardato 640 kg di ortofrutta, 30 kg di prodotti ittici e 120 kg di salumi dove non era possibile risalire alla provenienza dei prodotti risultando quindi poco sicuri per la commercializzazione. In particolare è stato trovato nel salernitano un allevamento abusivo con 30 capi non tracciati. In Calabria e Sicilia sono state sequestrate 2.880 confezioni di biscotti, pari a 300 kg, come anche 2 mila kg di farina di grano duro, 339 kg di carne per insaccati, 250 kg di ortofrutta e 29 kg di formaggio per mancanza o incompleta presenza delle informazioni obbligatorie previste e sulla rintracciabilità. Nel Nord Italia sono state sequestrate 414 confezioni di pesto, paté e salse di vario genere.

Il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare ricorda in una nota nel nel corso del 2018 ha sequestrato oltre 374 tonnellate di prodotti agroalimentari ed effettuato sanzioni per oltre 775 mila euro.

Sulla pagina ufficiale del Mipaaft il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare viene descritto come un “Reparto Specializzato”dell’Arma, che dipende dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri. “Il Comando si articola su un Reparto Operativo e su 5 Reparti Carabinieri Tutela Agroalimentare con sede in Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina. Opera su tutto il territorio nazionale e, se necessario, anche all’estero nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge”.

Il Comando nasce con compiti ben specifici ed è perfettamente calato nella realtà moderna in cui le frodi e le contraffazioni agroalimentare sono all’ordine del giorno. “Le finalità istituzionali del Reparto sono rivolte a tutelare la regolare erogazione delle sovvenzioni all’agricoltura, nonché la sicurezza, la qualità e la legalità nel comparto agroalimentare, corrispondendo alla più moderna “domanda di sicurezza” del cittadino che investe oggi anche la qualità della vita e la corretta destinazione delle risorse pubbliche”.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: