Home Vino & Spumante Cantina Imperatori: spumante “metodo classico” a base Cesanese in arrivo nel 2022
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Cantina Imperatori: spumante “metodo classico” a base Cesanese in arrivo nel 2022

0
Cantina Imperatori

Arriverà in commercio a giugno 2022 uno spumante “metodo classico” a base Cesanese made in Lazio. Il progetto è di Cantina Imperatori, azienda vitivinicola dei Castelli Romani, a Sud di Roma nel comune di Frascati. Il progetto di Cantina Imperatori persegue due diversi obiettivi: il primo legato alla riscoperta di varietà coltivate nelle campagne romane prima della crisi fillosserica ed interpretate in chiave moderna; il secondo quello d’introdurre varietà internazionali più conosciute cercando di trasmettere quelle particolari caratteristiche uniche del territorio.

Con un’opera continua di monitoraggio dei principali parassiti della vite, i sistemi di coltivazione sono stati integrati da pratiche agronomiche a basso impatto ambientale nel rispetto della fertilità e la salvaguardia del suolo.

L’estensione vitata di 8 ettari (5 di proprietà e 3 in affitto), è divisa tra bacca bianca e rossa. Le bottiglie della cantina sono quasi 35.000, la quantità di uva prodotta è di circa 400 quintali annui. Lo spumante “metodo classico” a base Cesanese sarà prodotto in circa mille bottiglie.

L’impresa, guidata da Lorenzo Imperatori, è segnalata inoltre per la reintroduzione della “cocciatura“, una tecnica di contenimento della vegetazione della vite che consiste nell’arrotolamento dell’apice del germoglio sull’ultimo filo. La scelta della tecnica è avvenuta dopo un confronto in azienda tra la qualità delle uve di due appezzamenti, uno cimato e uno arrotolato. La prova ha evidenziato che l’appezzamento arrotolato (“cocciato”), dove non erano stati tagliati gli apici, aveva prodotto un vino con una maggiore complessità e intensità aromatica rispetto al vino ottenuto dal vigneto cimato.

Attualmente, tra le coltivazioni dell’azienda, ci sono i vitigni autoctoni Cesanese di Affile e il Trebbiano Verde e le varietà internazionali Cabernet Sauvignon e Viognier per un Viognier Igp Lazio. Ora questa nuova avventura che aprirà sicuramente nuovi scenari nel panorama vitivinicolo del Lazio.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here