Home Notizie Aziende Cantina Cormòns: bottiglie ed etichette premiate per i dettagli

Cantina Cormòns: bottiglie ed etichette premiate per i dettagli

Importanti riconoscimenti al Vinitaly 2018 per la Cantina Produttori Cormòns, premiata per le sue etichette semplici ma curate nel dettaglio, proprio come i suoi vini; anche le bottiglie si sono meritate l’attenzione dei giudici.
L’azienda è stata prima protagonista del brindisi per l’inaugurazione dello stand dell’Ersa e della Regione Friuli Venezia Giulia, con il vino della solidarietà, vendemmiato dai ragazzi dell’Anffas di Gorizia. Successivamente è stata premiata dalla giuria della 22° edizione del Concorso Internazionale Packaging, bandito annualmente da Veronafiere.
Quasi trecento i campioni giunti al concorso, molti dei quali anche dall’estero. Alla fine la Cantina Produttori Cormòns si è aggiudicata il premio “Etichetta d’oro” del Concorso, andato al Collio Doc Sauvignon 2017, nella categoria “Confezioni di vini bianchi tranquilli a denominazione di origine e a indicazione geografica”.
Premiata anche la Ribolla gialla spumante extra dry, nella categoria “Confezioni di vini spumanti”, che ha vinto anche come “Etichetta d’argento”.
L’azienda grafica che ha realizzato il lavoro è l’agenzia Lolaetlabora di Roma e Milano. La giuria ha esaminato l’abbigliaggio (bottiglia, chiusura, capsula, etichetta, collarino) di 226 campioni e la tendenza è quella di raggiungere il consumatore con uno stile che richiede maggiore cura nei dettagli ma, che, al tempo stesso, sia anche più semplice.
Uno stile che oggi vuole comunicare, fin dal primo approccio alla bottiglia, un messaggio di cura del dettaglio, che rappresenti un riflesso esatto di ciò che il consumatore può aspettarsi dal prodotto che sta per andare ad acquistare o degustare.
La Cantina Produttori Cormòns è composta da più di 120 famiglie di vignaioli, dai 24 agli 86 anni, che si dedicano con passione e sapienza alla produzione di vini che sono espressione autentica del carattere e della tradizione del Friuli Venezia Giulia.
Il “disciplinare” è un quaderno di campagna, un minuzioso codice di comportamento per i soci. Vi vengono annotati date di potatura, pratiche agronomiche e operazioni colturali, prodotti e dosi. In tutti i 400 ettari di vigneti otto centraline meteorologiche, in vari punti del territorio, registrano qualsiasi mutamento climatico.
Questo sistema assicura un controllo capillare della filiera di ogni prodotto e un livello di qualità sempre altissimo.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: