Home Notizie Aziende Campari Group: ottimi risultati 2019. Perfezionata l’acquisizione di Campari France Distribution S.A.S.

Campari Group: ottimi risultati 2019. Perfezionata l’acquisizione di Campari France Distribution S.A.S.

campari

Il Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI-Bloomberg CPR IM) ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019.

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer di Campari Group: “Nel 2019 abbiamo proseguito la nostra delivery strategica di lungo termine, nonostante gli effetti sfavorevoli dovuti alle attività di destoccaggio intraprese dal Gruppo in selezionati mercati in previsione di cambiamenti degli assetti distributivi, così dell’effetto negativo generato dal prezzo d’acquisto dell’agave. Nonostante ciò, abbiamo conseguito una performance positiva per tutti i principali indicatori in termini di crescita ed espansione organica. Guardando al 2020, le nostre prospettive rimangono bilanciate in termini di rischi e opportunità, in un contesto caratterizzato da persistente incertezza macroeconomica e volatilità delle valute, in particolare nei mercati emergenti. Siamo fiduciosi circa il conseguimento di una crescita a valore dell’EBIT nel 2020, guidata dalle principali combinazioni di prodotti a elevata redditività nei mercati chiave del Gruppo. Prevediamo che il completamento delle attività di destoccaggio, effettuate in relazione a cambiamenti negli assetti distributivi del Gruppo, possa avere un impatto sull’andamento del primo semestre, cui si aggiunge la base di confronto sfavorevole del corrispondente periodo dell’anno precedente. Con riferimento alla marginalità, riteniamo che il trend possa continuare a risentire dell’aumento persistente del prezzo d’acquisto dell’agave e dei dazi sulle importazioni negli Stati Uniti, primo mercato del Gruppo. A livello complessivo, beneficeremo inoltre delle recenti acquisizioni, nonché degli sviluppi prospettati sul mercato francese, grazie all’accordo per l’acquisizione del nostro distributore locale, il cui perfezionamento è previsto per la prima parte dell’anno.”

Acquisizione di Baron Philippe de Rothschild France Distribution S.A.S. – ora Campari France Distribution S.A.S.

A seguito della comunicazione del 20 dicembre 2019 inerente la firma dell’accordo per l’acquisizione del 100% del distributore francese Baron Philippe de Rothschild France Distribution S.A.S., Campari Group annuncia oggi il perfezionamento dell’accordo, dopo avere ottenuto il parere favorevole dell’autorità antitrust. La denominazione della società acquista cambierà in ‘Campari France Distribution S.A.S.’.
L’operazione è stata perfezionata secondo i termini dell’accordo, come precedentemente comunicato.

Analisi dei risultati annuali di Campari Group nel 2019

Le vendite sono state pari a €1.842,5 milioni, in aumento del +7,6% a livello totale. La crescita riflette una performance organica positiva delle vendite, pari a +5,9%, nonostante attività di destoccaggio selettivo in Giappone e Sud Africa in previsione di cambiamenti negli assetti distributivi, un effetto positivo dei cambi del +2,1%, guidato da un rafforzamento del Dollaro americano nei confronti dell’Euro, oltre che dall’effetto negativo del perimetro del -0,4%5, guidato dalla conclusione di contratti distributivi di brand di terzi. Il margine lordo è stato pari a €1.121,2 milioni, in aumento del +9,1% a valore (+80 punti base), pari al 60,9% delle vendite. La marginalità lorda è risultata in aumento a livello organico del +7,0%, superiore alla crescita delle vendite, con una espansione organica di +60 punti base, data dal positivo mix delle vendite per prodotto e mercato e nonostante l’effetto diluitivo del costo di acquisto dell’agave. Le spese per pubblicità e promozioni sono state pari a €319,9 milioni, in crescita del +10,6% a valore (17,4% delle vendite). L’aumento a livello organico è stato del +7,7%, superiore alla crescita delle vendite e dunque diluitivo per -30 punti base, riflettendo i maggiori investimenti nei brand a priorità globale, in particolare Aperol, Campari e il portafoglio rum giamaicani, così come alcuni brand a priorità regionale, come Espolòn. Il margine di contribuzione, ovvero il margine lordo dopo le spese per pubblicità e promozioni, è stato pari a €801,3 milioni, in aumento a livello totale del +8,5% (+6,7% a livello organico), pari al 43,5% sulle vendite. I costi di struttura, ovvero i costi delle organizzazioni commerciali e i costi generali e amministrativi, sono stati pari a €393,3 milioni, in crescita del +9,2% a valore, al 21,3% delle vendite. L’aumento organico è stato del +6,8%, generando una diluizione di -20 punti base, principalmente dovuta al rafforzamento delle strutture commerciali on-premise in selezionati mercati. L’EBIT rettificato è stato pari a €408,0 milioni, in aumento a livello totale del +7,7%, al 22,1% sulle vendite, in linea con l’anno precedente. L’aumento organico del +6,7%, superiore alla crescita delle vendite, ha generato un’espansione della marginalità sulle vendite di +20 punti base, grazie alla solida espansione della marginalità lorda, al netto degli investimenti in marketing e costi di struttura. La applicazione del principio contabile IFRS 16-‘Leases’ (effettivo dal 1 gennaio 2019) ha generato effetti positivi pari a €1,4 milioni. Le rettifiche di proventi (oneri) operativi sono state pari a -€21,7 milioni, principalmente attribuibili a operazioni di ristrutturazione (tra cui iniziative di outsourcing di servizi amministrativi e information technology).

Clicca qui per leggere il bilancio 2019 completo di Campari Group

 

Campari Group
Campari Group è uno dei maggiori player a livello globale nel settore degli spirit, con un portafoglio di oltre 50 marchi che si estendono fra brand a priorità globale, regionale e locale. I brand a priorità globale rappresentano il maggiore focus di Campari Group e comprendono Aperol, Campari, SKYY, Grand Marnier, Wild Turkey e Appleton Estate. Campari Group, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Ha un network distributivo su scala globale che raggiunge oltre 190 Paesi nel mondo, con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. La strategia di Campari Group punta a coniugare la propria crescita organica, attraverso un forte brand building, e la crescita esterna, attraverso acquisizioni mirate di marchi e business. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari Group conta 21 impianti produttivi in tutto il mondo e una rete distributiva propria in 21 paesi. Il Campari Group impiega circa 3.700 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it. Bevete responsabilmente.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    5/5 (4)

    Lascia una valutazione

    Condividi su: