Home Caffè Caffè Kamo: l’importanza della pausa caffè anche in smart working

Caffè Kamo: l’importanza della pausa caffè anche in smart working

0
caffè kamo, smartworking

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

L’attività di molti lavoratori si sta modificando in questo periodo di emergenza sanitaria, spesso favorendo forme di lavoro agile, il così detto smart working.

Lo smartworking deve comunque avere tempi da rispettare ed anche in questo caso, le pause caffè sono più che mai necessari per staccare per qualche minuto la spina.

Come vivere al meglio questo momento anche da casa? Ecco alcuni consigli provenienti direttamente dagli specialisti del team di Caffè Kamo.

1. Quale caffè scegliere?

Caffè in cialda o caffè con la moka? La prima tipologia è consigliata a chi preferisce fare una pausa veloce e simile a quella dell’ufficio: con pochi e semplici gesti l’espresso sarà pronto.
Il caffè preparato con la classica moka è perfetto invece per chi intende gustare questo momento con più calma e tranquillità; ad esempio, è consigliato se si è in attesa di un’e-mail o di una lunga call conference.
Poiché le pause caffè in modalità smart working saranno sicuramente più di due si possono scegliere entrambe in momenti diversi!

2.L’importanza della location

Gli esperti consigliano di vivere la pausa caffè in un ambiente diverso rispetto a quello in cui si lavora per avere un reale break.  Quindi, proprio come accade in ufficio, anche a casa si suggerisce di allontanarsi dalla postazione di lavoro per qualche minuto per recarsi in un altro ambiente e gustare un buon caffè, per poi ritornarci con una marcia in più.

3. Meglio un caffè in compagnia

A casa non ci sono i colleghi con cui scambiare quattro chiacchiere e con i quali potersi confrontare su una tematica lavorativa; anche in questo caso la rete ci viene incontro dando la possibilità di realizzare delle simpatiche video chiamate gustando ognuno, al proprio posto, un buon caffè Kamo.


Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Print Friendly, PDF & Email
5/5 (4)

Lascia una valutazione

Condividi su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here