Home Caffè Caffè Corsini presenta in anteprima a Host e Anuga le nuove capsule...

Caffè Corsini presenta in anteprima a Host e Anuga le nuove capsule compostabili

0
caffè corsini

È sempre più green la proposta di Caffè Corsini, azienda leader nel settore del food & beverage. Saranno presentati in anteprima alle fiere di Anuga, dal 5 al 9 ottobre a Colonia in Germania, e ad Host, a Milano, dal 18 al 22 ottobre, varie novità: dalle nuove capsule compostabiliin cui l’intera capsula può essere gettata completamente nel compostaggio – compatibili con le macchine Nespresso® e Lavazza A Modo Mio®, ai caffè biologici e certi-ficati Fairtrade.
L’azienda, fondata a Arezzo nel 1950, diretta da Patrick Hoffer, esporta i suoi prodotti in 65 paesi nel mondo, coniugando la grande esperienza artigiana Made in Tuscany, grazie alla stretta sinergia con le persone che vi lavorano, ad una vocazione internazionale e attenta alle ultime tendenze di consumo.

Le capsule compostabili (acquistabili anche online sul sito www.caffecorsini.it), sia della linea best seller Compagnia dell’Arabica – dedicata a caffè monorigine 100% arabica – che a marchio Corsini nella variante arabica e intenso – potranno essere gettate interamente nel compostaggio, raccolte con il rifiuto umido e avviate al compostaggio industriale, dove capsula e caffè esausto verranno riciclati insieme per diventare compost, concime naturale per i suoli.
L’intero packging è inoltre riciclabile grazie alla scatola esterna in cartone.

caffè corsini

Tra le altre novità, la presentazione del nuovissimo Puro Arabica Biologico, prodotto esclusivamente da piantagioni controllate e certificate, dove piccoli proprietari lo coltivano da generazioni in modo naturale e senza l’uso di fertilizzanti chimici. Ricorrendo alle conoscenze dell’agricoltura biologica, i coltivatori eseguono una piantagione mista con alberi ombrosi e da frutta (quali banane, ananas, papaya), mantenendo così pulito il terreno e rispettando i cicli naturali della terra.
Da sottolineare inoltre, tra gli altri prodotti dell’azienda, il Bio Sumatra, certificato Fairtrade, caffè puro arabica da agricoltura biologica di singola piantagione Fairtrade-Sumatra, proveniente dall’Indonesia, e il caffè Guatemala, presidio Slow Food, coltivato e lavorato da Cooperativa Esquipulas R.L. Huehuetenango in Guatemala secondo pratiche tradizionali.

Caffè Corsini rafforza così il suo impegno per la salvaguardia dell’ambiente, iniziato oltre dieci anni fa con la sostituzione per intero della vecchia copertura del tetto con moduli fotovoltaici, grazie ai quali risparmia circa il 30% dell’energia necessaria, evitando così di abbattere circa 300 alberi all’anno. Inoltre, ricicla carta, cartone e materiale plastico con l’apposito compatta-tore.
Caffè Corsini, anche con il marchio Ditta Artigianale di caffè specialty, è poi particolarme-te attenta alle condizioni nei territori di produzione, alla tutela dell’ecosistema e della popolazione locale che lavora il caffè, e cura rapporti commerciali diretti con i piccoli produttori, riconoscendo loro pari dignità e opportunità per uno sviluppo autonomo.

Caffè Corsini vola in Cile

Patrick Hoffer, presidente di Caffè Corsino la scorsa settimana è stato impegnato in vari appuntamenti a Santiago del Cile per divulgare la cultura del caffè made in Italy, diffondere le ultime tendenze di consumo, confrontarsi sullo stato attuale del mercato sudamericano e mondiale.

Il 26 settembre, Hoffer ha tenuto una masterclass di fronte a 70 studenti di Inacap, la Universidad Tecnologica de Chile e Instituto Profesional Centro De Formacion Tecnica. La presentazione si è incentrata su passato, presente e futuro del caffè italiano nel mondo, con focus particolare sul case history Caffè Corsini. Tra i temi e gli argomenti affrontati: la torrefazione italiana, la produzione artigianale, innovazione, specialty coffee, sostenibilità ambientale e umana, prodotti slow food, biologici e fair trade.

Venerdì 27 settembre è stato dato spazio a dibatti e riunioni con importanti catene retail, tra cui Cencosud, la più grande azienda di vendita al dettaglio cilena. Il presidente della Corsini ha avuto modo anche modo di confrontarsi sul mondo del Food Service con Eytan Serra di Euromonitor, leader mondiali nella ricerca di mercato, che ha fornito dati quantitativi su come è cambiata l’industria del caffè e le nuove tendenze dei consumatori, e ancora, con Henry Curell, general Manager di Le Fournil, catena cilena di coffee shop tra i principali clienti Horeca per la Corsini che ha trattato della rivoluzione tecnologica e nuove forme di interazione con i clienti.

caffè corsini “Questo viaggio in Cile rappresenta per la Corsini, un’occasione per raccontare la cultura del caffè italiano: dalla torrefazione, all’artigianalità, le tendenze di consumo fino all’innovazione e attenzione alla sostenibilitàdichiara Patrick HofferMa è anche momento di arricchimento e di contatto diretto con un mercato molto importante per noi per capire in che direzione si sta muovendo, le vendite export rappresentano per noi il 30% del faturato totale annuale, e cercare di rafforzare la presenza della Caffè Corsini nei singoli paesi e raggiungerne sempre di nuovi sia con i canali Horeca che Retail”

Patrick Hoffer è non solo presidente della Caffè Corsini, ma dal 2014 anche presidente del Consorzio Promozione Caffè, organismo che raggruppa le principali aziende che producono e commercializzano caffè, da oltre 20 anni il Consorzio promuove il promuove il settore, l’immagine e la cultura del caffè attraverso un programma di comunicazione continuativo, per educare il consumatore e informare la comunità scientifica sui benefici del caffè per l’organismo e il ruolo di questa bevanda nei moderni stili di vita. Hoffer può quindi essere definito un ambasciatore del caffè made in Italy (ma non solo) nel mondo, da anni si batte e sostiene la causa, anche attraverso il lavoro della Corsini, per la sostenibilità sia umana che ambientale all’interno dell’industria del caffè.

 

Caffè Corsini è stata fondata ad Arezzo nel 1950 da Corsino Corsini. Nata da un piccolo laboratorio artigianale di lavorazione del caffè, l’azienda è diventata una delle più importanti torrefazioni italiane nel mondo, attualmente presente nelle maggiori catene di supermercati. I chicchi di caffè vengono selezionati singolarmente, attraverso viaggi alla ricerca di miscele pure, per portare in tavola e al bar un gusto che non è solo frutto di numeri e macchine, ma di volti, di aroma e di culture di terre diverse. Dalla linea Caffè Corsini, alla linea Compagnia dell’Arabica, a quella di Ditta Artigianale, i prodotti coprono ogni potenziale domanda di consumo, dal caffè in grani, a quello macinato, alle cialde, l’american coffee, l’orzo, i caffè provenienti dalle agricolture biologiche, quello al ginseng e la linea tè. Inoltre, Caffè Corsini è ben presente anche nel mercato del monoporzionato (cialde e capsule), compatibili con tutti i sistemi di estrazione e con le maggiori marche di macchine da caffè, un reparto in continua crescita.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here