Home Attualità Buoni pasto: Consip annulla la convenzione con la società Qui! Group

Buoni pasto: Consip annulla la convenzione con la società Qui! Group

0
Qui!Group

Consip ha ufficialmente annullato la convenzione per i buoni pasto con la società Qui!Group.
Da tempo venivano registrate dai dipendenti pubblici che ne usufruivano diverse problematiche riguardo il loro utilizzo, così come moltissimi esercenti convenzionati denunciavano il mancato pagamento delle fatture da parte della società. A seguito di capillari controlli, Consip ha rilevato numerose irregolarità che hanno condotto all’annullamento della convenzione.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa diffuso da Consip: 

La convenzione “Buoni Pasto ed. 7” – suddivisa in 7 lotti aggiudicata a 4 operatori economici – rientra tra le convenzioni obbligatorie per legge per tutte le pubbliche amministrazioni che devono avvalersi di Consip o delle centrali regionali di riferimento, nel rispetto della disciplina vigente.

A partire da gennaio 2018 sono state trasmesse a Consip dalle amministrazioni utilizzatrici molteplici segnalazioni di disservizi per la mancata spendibilità dei buoni emessi da Qui!Group. Numerose imprese esercenti la ristorazione nella rete convenzionata con Qui!Group hanno inoltre segnalato il mancato pagamento da parte della stessa società delle fatture relative ai buoni pasto spesi dai dipendenti pubblici.

A seguito di tali segnalazioni, Consip ha effettuato verifiche ispettive sistematiche tramite un organismo indipendente, nel rispetto di quanto contrattualmente previsto nella Convenzione:

  • presso gli esercizi convenzionati (verifiche sulla spendibilità)
  • sul rispetto degli impegni assunti in sede di offerta circa la percentuale massima di commissione e i termini di pagamento agli esercenti (verifiche sul rimborso agli esercenti).

Entrambe le attività hanno avuto esito negativo per il fornitore, evidenziando un numero di non conformità di gran lunga superiore al limite massimo ammesso.

Alla luce dell’esito delle verifiche ispettive, e sulla scorta del contestuale esito negativo della formale diffida ad adempiere, Consip, stante l’esigenza di permettere alle pubbliche amministrazioni aderenti di poter correttamente adempiere alle obbligazioni nei confronti dei propri dipendenti, si è vista costretta a procedere con la risoluzione della convenzione “Buoni Pasto ed. 7” – relativamente al lotto 1 (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Lombardia) e lotto 3 (Lazio), stipulati con Qui!Group S.p.A. – per reiterato, grave e rilevante inadempimento delle obbligazioni contrattuali.

A Qui!Group non resta che risarcire esercenti e ristoratori; resta da capire cosa ne sarà dei buoni pasto già in possesso dei dipendenti pubblici.

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here