Home Risto & Food Bicchieri & Stoviglie Bormioli Luigi: le novità della collezione Bach dedicate alla mixology

Bormioli Luigi: le novità della collezione Bach dedicate alla mixology

Da diversi anni ormai i professionisti del bere miscelato guardano con interesse alle suggestioni e alle ricette del secolo scorso, riproponendole con un approccio filologicamente rigoroso oppure rivisitandole in chiave contemporanea: dalle cosiddette “polibibite” futuriste ai cocktail in voga nei locali speakeasy degli anni del Proibizionismo, la tendenza continua a ispirare barman e mixologist e ad affascinare una clientela sempre più consapevole ed esigente.

Bormioli Luigi, vetreria specializzata nella produzione di tableware di alta gamma impegnata da sempre nella valorizzazione della cocktail art così come del lavoro e dei gesti dei barman, oggi come non mai sotto gli occhi degli avventori, ha da tempo intercettato la tendenza: si dedica infatti alla creazione di bicchieri e accessori d’ispirazione vintage resi attuali da un minuzioso studio su design, materiali e trattamenti del vetro. Fra le collezioni più rappresentative di questo lavoro di ricerca spicca la collezione Bach, che comprende ben tredici referenze fra bicchieri, coppe, flûte e bottiglie accomunati da un inconfondibile ed elegante design multisfaccettato, che strizza l’occhio agli anni Quaranta/Cinquanta.

Fra le proposte delle collezione spiccano quattro nuovi modelli che sono stati presentati con successo all’ultima edizione della fiera Ambiente, svoltasi a Francoforte lo scorso febbraio: si tratta delle coppe Vintage Cocktail e Rétro Fizz, del calice Gin Glass e di un piccolo bicchiere da liquore. Tutti i bicchieri sono prodotti in vetro sonoro superiore SON.hyx® senza piombo, caratterizzato da straordinaria trasparenza e brillantezza; gli steli dei calici sono inoltre rinforzati perché sottoposti al trattamento anti-abrasione Titanium Reinforced®, che ne aumenta la resistenza alle rotture.

Ogni nuovo modello della collezione Bach è stato progettato guardando a specifiche tipologie di cocktail e bevanda e alle tendenze più interessanti dell’attuale panorama della miscelazione.

  • La coppa Vintage Cocktail, che ha una capienza di 25 cl, si presenta con una forma conica rovesciata, la cui linea slanciata risulta valorizzata dalle fitte sfaccettature: questo modello risulta particolarmente indicato per il servizio di cocktail vinosi.
  • La coppa Rétro Fizz, che ha una capienza di 26 cl, ha invece una forma delicatamente bombata alla base: come suggerisce il nome, questo modello è stato invece studiato per il servizio dei cosiddetti “fizz cocktail”, caratterizzati dalla presenza di soda e succo di limone. Citati in diverse varianti nella celeberrima Bartender’s Guide (1862) di Jerry Thomas, primo divulgatore della cocktail art, sono molto apprezzati durante l’estate perché freschi e dissetanti.
  • Particolarmente ampio e capiente (60 cl) è il nuovo Gin Glass della collezione Bach, caratterizzato da una grande coppa dalla base squadrata. Questo bicchiere si presta al servizio dei numerosissimi long drink a base di gin: su tutti il “sempreverde” Gin Tonic, con gin e acqua tonica.
  • Il bicchiere da liquore, che ha una capienza di 7 cl, completa l’estensione della linea Bach: di forma cilindrica e percorso come gli altri modelli della collezione da fitte sfaccettature, connota con stile anche il momento del dopocena.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
 

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (3)

Lascia una valutazione

Condividi su: