Home Premi & Riconoscimenti Basque Culinary World Prize: al via la 5° edizione del premio agli...

Basque Culinary World Prize: al via la 5° edizione del premio agli chef rivoluzionari

0
Basque Culinary World Prize

Sono aperte le candidature per il Basque Culinary World Prize, premio che viene assegnato ogni anno ad uno chef d’avanguardia che abbia avuto un impatto “oltre la cucina” in aree quali tecnologia, innovazione, istruzione, ambiente, salute, produzione alimentare, sviluppo sociale ed economico. Questo riconoscimento globale unico e pionieristico, promosso da alcuni tra i migliori chef del mondo, è stato istituito dal Basque Culinary Center e dal Governo Basco. Giunto al suo quinto anno, celebra l’impatto che la gastronomia può esercitare quando gli chef usano la loro creatività, conoscenza, leadership e imprenditorialità per realizzare cambiamenti nella società. Il vincitore viene selezionato da una giuria interdisciplinare, composta da alcuni degli chef più influenti del mondo, insieme ad accademici ed esperti internazionali. Ogni anno viene scelto uno chef il cui lavoro rappresenti lo spirito del premio: trasformare la società per mezzo della gastronomia. Il vincitore riceverà 100.000 euro da destinare ad un’iniziativa a sua scelta che meglio rappresenti la forza trasformativa della gastronomia.

Candidature entro il 4 maggio:

Il Basque Culinary World Prize fa appello alla comunità gastronomica per scoprire, in qualunque parte del mondo, professionisti dell’alimentazione che stiano trasformando la società. Il riconoscimento è aperto a chiunque abbia un background professionale nel settore, a prescindere dalla sua cultura gastronomica, nazionalità, o notorietà. Professionisti e istituzioni del settore gastronomico hanno tempo fino al 4 maggio, meno di 90 giorni, per candidare chef che dimostrino come la gastronomia possa divenire un motore di cambiamento. Le candidature devono essere presentate attraverso il sito web del Basque Culinary World Prize:  www.basqueculinaryworldprize.com

Procedura: 

I candidati saranno valutati da un comitato tecnico composto da massimi esperti accademici e gastronomici. Il vincitore del Basque Culinary World Prize sarà scelto dalla giuria tra dieci finalisti, nel corso del decimo incontro annuale del Basque Culinary Center International Council. Il nome del vincitore sarà annunciato a Tokyo (Giappone), nel settembre 2020, presso il ristorante di Yoshihiro Narisawa, chef bi-stellato Michelin.

Giuria Basque Culinary World Prize 2019
Quest’anno la giuria sarà presieduta da Joan Roca e includerà chef rinomati come Andoni Luis Aduriz (Paesi Baschi), Eneko Atxa (Paesi Baschi), Massimo Bottura (Italia), Manu Buffara (Brasile), Dominique Crenn (USA), Trine Hahnemann (Danimarca), Yoshihiro Narisawa (Giappone), Enrique Olvera (Messico).
Il Basque Culinary World Prize ha il patrocinio di alcuni tra gli chef più influenti del mondo, che ne sottolineano l’importanza:

“Il Basque Culinary World Prize è il premio più rispettato tra gli chef che affrontano oggi la gastronomia in modo molto diverso. Comprendiamo la grande responsabilità della nostra professione e l’impatto che il settore alimentare ha sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale.  In questa quinta edizione, invitiamo i membri della comunità gastronomica di tutto il mondo a presentare candidature. In tal modo questo premio continuerà a stimolarci dando voce a storie motivanti di cambiamento che altrimenti potrebbero non ricevere il pubblico riconoscimento che meritano.”
Joan Roca, presidente della giuria del Basque Culinary World Prize e del Consiglio Internazionale del Basque Culinary Center, chef di El Celler de Can Roca a Girona.

Anthony Myint – vincitore Basque Culinary World Prize 2019

Nel 2019 lo chef americano Anthony Myint è stato premiato per avere affrontato una delle sfide più pressanti di oggi: il cambiamento climatico. Operativo a San Francisco, Myint promuove iniziative come ZeroFoodprint che punta l’attenzione sull’impatto ambientale dei ristoranti, fornendo agli chef, in qualunque luogo si trovino, strumenti per ridurre o eliminare l’impronta ecologica della loro attività. Myint ha unito gli sforzi con lo Stato della California nel promuovere pratiche agricole sostenibili.

“Sono immensamente onorato di avere ricevuto il Basque Culinary World Prize perché sono convinto che il cibo e l’agricoltura costituiscano la nostra migliore speranza contro il cambiamento climatico. La rivoluzione è fatta a cominciare da ciascuno individualmente, e noi stiamo cercando di lanciare un movimento globale.”
Anthony Myint

In precedenza il premio è stato assegnato a Jock Zonfrillo (Australia, 2018) per avere fatto conoscere la cucina indigena australiana, e per averne preservato l’eredità gastronomica  documentando più di 1200 ingredienti autoctoni e sperimentando nuove maniere per utilizzarli; a Leonor Espinosa (Colombia, 2017) per la sua fondazione Funleo, che ha stabilito una catena alimentare città-campagna per dar voce alle comunità locali  afro-colombiane; e a María Fernanda Di Giacobbe (Venezuela, 2016) che con l’iniziativa Cacao de Origen ha fatto leva sull’industria del cacao a fornire possibilità di istruzione, di opportunità imprenditoriali, di ricerca e sviluppo alle donne finanziariamente più deboli del suo paese.

I co-fondatori del premio, il Basque Culinary Center e il Governo Basco, hanno dichiarato:

Bittor Oroz, Vice Ministro nel Governo Basco per l’Agricoltura, la Pesca e la Politica Alimentare, ha osservato che “Il Basque Culinary World Prize è un premio unico e globale, parte integrante della strategia EUSKADI BASQUE COUNTRY del Governo Basco. È un piano inclusivo e ambizioso, perché ci rendiamo conto che solo attraverso la collaborazione possiamo creare un nostro spazio nel mondo per rafforzare Euskadi (Paesi Baschi) come territorio di riferimento a livello internazionale. Abbiamo l’esperienza, dimostrata dalla nostra storia, di un Paese che è sempre stato aperto al mondo, e abbiamo inoltre una rete attiva e impegnata di comunità Basche per affrontare la sfida per l”internazionalizzazione di Euskadi.  Attraverso iniziative come il BCWP, vogliamo contribuire alla costruzione di modello sociale più equo e sostenibile, al servizio degli individui“.

Joxe Mari Aizega, direttore del Basque Culinary Centre, ha sottolineato l’importanza di questo premio: “Il Basque Culinary World Prize ha messo in evidenza la gastronomia come fenomeno globale diventato forza trasformativa della società.  È attraverso la gastronomia che possiamo affrontare le sfide delle società contemporanee e trovare soluzioni.  Con questa 5a edizione del Basque Culinary World Prize vogliamo consolidare tale fenomeno attraverso storie e attori che dimostrino il ruolo attivo degli chef come agenti del cambiamento sociale”.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here