Home Notizie Aziende Barilla nel mercato del pomodoro con Petti grazie all’acquisizione di Italian Food...

Barilla nel mercato del pomodoro con Petti grazie all’acquisizione di Italian Food SpA

barilla petti

All’inizio del mese di dicembre 2019 era stata data notizia da milanofinanza.it dell’interesse mostrato dal gruppo Barilla G. e R. Fratelli SpA nei confronti di Italian Food SpA, azienda grazie alla quale era nata nel 2013 la linea di conserve di pomodoro di alta qualità a marchio Petti.

Come si legge sul sito, la società nasceva nel 1973 quando il Gruppo rilevava dal Gruppo Arrigoni lo stabilimento produttivo di Venturina Terme a Livorno, in Toscana. La società iniziava così a lavorare il pomodoro toscano locale, inviando fusti di prodotto semi-lavorato allo stabilimento più grande di Nocera Superiore (SA) di Antonio Petti fu Pasquale SpA. Nel 2006 Italian Food vede aumentare considerevolmente gli investimenti produttivi, crescendo per dimensioni e forza lavoro, fino alla reale svolta del 2013, quando la linea produttiva di pomodoro a marchio Petti decreta il successo e la credibilità dell’azienda.

Sul sito dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato agcm.it è stata data conferma tramite notizia del percorso d’acquisizione da parte di Barilla del controllo esclusivo di Italian Food SpA.

L’operazione avverrà attraverso tre passaggi:

  • aumento di capitale di Italian Food da parte di Antonio Petti fu Pasquale SpA, che acquisisce parte delle azioni di Italian Food raggiungendo il controllo del 75% della società;
  • la partecipazione di Antonio Petti in Italian Food pari al 25% passa al figlio Pasquale Petti, quarta generazione della famiglia oggi alla guida di Italian Food SpA;
  • infine, Barilla acquisirà la partecipazione del 75% di Antonio Petti fu Pasquale SpA e, in virtù della governance che regola i rapporti fra Barilla e Pasquale Petti, al termine delle operazioni Barilla deterrà il controllo esclusivo su Italian Food SpA.

Print Friendly, PDF & Email
3.75/5 (4)

Lascia una valutazione

Condividi su: