Home Associazioni Bar Didattico: gli studenti dell’alberghiero di Udine imparano a fare impresa

Bar Didattico: gli studenti dell’alberghiero di Udine imparano a fare impresa

0
Bar Didattico Stringher

Nasce il Bar Didattico allo Stringher, l’Istituto alberghiero di Udine. Nei prossimi giorni e fino alla fine dell’anno scolastico, la gestione del bar dell’Istituto è affidato a una cooperativa scolastica simulata. Vale a dire che gli studenti cooperatori cureranno tutte le fasi propedeutiche all’avvio di un’attività d’impresa, il che mette all’avanguardia l’istituto friulano a livello nazionale.

La cooperativa scolastica si occuperà da qui a giugno di selezionare la tipologia di servizi e prodotti da offrire, definirà il brand del bar, valuterà la sostenibilità economica e imposterà un programma di promozione e marketing.

Il gruppo di studenti coinvolto nel progetto ha già beneficiato, nelle scorse settimane, di un laboratorio formativo sui temi della cooperazione e di un accompagnamento all’avvio della start up.

Sono orgogliosa e soddisfatta che il “Bar Didattico” nasca all’interno dell’Istituto grazie alla passione e all’impegno di un gruppo di docenti e di studenti: è un’esperienza unica e speciale che, oltre a rappresentare le migliori premesse per favorire e avviare i giovani alla dimensione imprenditoriale ed esperienziale, si inserisce all’interno di un percorso di professionalizzazione e di offerta formativa dell’indirizzo Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera attivo e propositivo da anni sul territorio” ha detto la dirigente scolastica, Anna Maria Zilli

Il bar dello Stringher è un progetto di “Impresa cooperativa per un futuro sostenibile” promosso da Confcooperative Friuli Venezia Giulia rivolto a 5 istituti scolastici della regione: oltre allo “Stringher”, anche il “Sabbatini” di Pozzuolo del Friuli, il “Solari” di Tolmezzo, il “Brignoli-Einaudi-Marconi” di Staranzano e Gradisca, e il “Volta” di Udine, con circa 150 studenti coinvolti.

Obiettivo comune: promuovere il modello cooperativo e la cultura d’impresa fra i giovani.

Si tratta – spiega Giuseppe Graffi Brunoro, presidente di Confcooperative Fvg – di uno dei progetti con i quali intendiamo contribuire alla diffusione della cultura imprenditoriale tra le nuove generazioni. Un obiettivo fondamentale per sostenere il dinamismo e la competitività regionale e, allo stesso tempo, diffondere un modello di fare impresa sostenibile, democratico, e che trova la propria radice nel legame con il territorio e nelle relazioni sociali“.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here