Home Articoli Eventi Host Aspettando Host 2021. La pasticceria fra tecnologia, nuovi trend e preparazioni

Aspettando Host 2021. La pasticceria fra tecnologia, nuovi trend e preparazioni

L’arte della pasticceria sarà protagonista della prossima edizione di Host2021. I visitatori potranno scoprire l'universo del dolce a 360°.

In attesa di Host 2021, in programma a Fieramilano dal 22 al 26 ottobre 2021, ecco alcuni insight dal settore della pasticceria, una delle sezioni focus dell’evento fisico e nodo essenziale nel mondo Horeca.

Dalla Francia alla Germania, dal Giappone agli Stati Uniti, passando per l’Italia e la Cina, “A Host tutti racconteranno la loro idea di pasticceria, fornendo importanti stimoli ai professionisti del settore che interverranno” afferma il Maestro Massari, ideatore dell’evento “Pasticceria di Lusso nel Mondo” by Iginio Massari che vedrà anche quest’anno la presenza di alcuni tra i più importanti pasticcieri a livello globale, personalmente selezionati dal Maestro.

Come nell’edizione 2019, il prossimo ottobre saliranno sul palco, con Massari e i figli Debora e Nicola, una quindicina tra i più grandi nomi della pasticceria mondiale: da Pierre Hermé (Lussemburgo) al tedesco Heinz Heinemann; dal giapponese Shimon Otsuka al francese Angelo Musa; dal newyorchese Biagio Settepani al francese Jouvaud Carpentras, per finire con una ricca rappresentanza del Belpaese come Nicola Pansa (Costiera amalfitana), Roberto Rinaldini (Rimini), il Presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani Gino Fabbri, il bergamasco (ma trasferitosi ad Hong Kong) Giovanni Pina e Massimo Artorige Giubilesi, tecnologo Alimentare fondatore e CEO di Giubilesi & Associati e Presidente di FCSi Italia.

Il futuro del dolce: prodotti più sani e macchine professionali sempre più avanzate

Particolari lavorazioni dell’acciaio, nuovi tipi di lucidatura, applicazioni computerizzate. “Nell’ultimo anno le aziende italiane hanno guadagnato un enorme vantaggio rispetto ai loro concorrenti in termini di tecnologia. Sono stati effettuati investimenti in ricerca e sviluppo, e in più non è mancato il tempo per fermarsi a riflettere. Il risultato sono macchinari professionali, lavorazioni e applicazioni che portano le imprese del nostro Paese avanti di 30 anni rispetto alle altre“ prosegue Iginio Massari. “Ci interrogheremo su principi e tendenze, confrontandoci con i grandi maestri nazionali e internazionali che anche questa volta mi affiancheranno. In questo momento è necessario fare luce, e informare il mondo intero, sulle novità dell’universo Pastry, sulla ricerca in corso, sulle nuove frontiere del comparto”, sottolinea Massari che cita

Utilizzando una nuova generazione di macchine, prosegue il Maestro, è possibile ottenere un prodotto più leggero e con un gusto aromatico più pronunciato, ma senza per questo aggiungere calorie. “Si tratta dell’utilizzo di una preparazione nuova, in grado di aumentare il volume del prodotto mantenendo inalterati i livelli delle materie prime”, dice confermando i risultati emersi dall’Osservatorio Host dedicato al mondo del Pastry. Eh sì, perché nel 2021 la qualità del prodotto, e la capacità di diversificare la propria offerta, diventeranno elementi ancora più fondamentali rispetto al passato per essere competitivi. “Questo trend – si legge nel report – si traduce nella richiesta di macchinari in grado di rispettare e valorizzare le materie prime, alla luce del fatto che la pandemia ha accelerato la domanda di prodotti tipici del delivery, anche nel settore Gelateria e Pasticceria”. Per questo motivo, per aziende grandi e piccole del settore, l’obiettivo è diventato quello di innovare, concentrandosi sulla preparazione anticipata dei prodotti e sulla riduzione al minimo degli sprechi. Ma non è tutto, perché innovare in modo consapevole vuol dire non solo scegliere di utilizzare macchinari professionali all’insegna dell’efficienza energetica, ma anche fornire soluzioni smart – dal packaging alle preparazioni – in grado di servire cibo fresco, di alta qualità e nei tempi corretti ai clienti, qualunque sia la modalità di consumo.

Pasticceria e ristorazione: vincono personalizzazione e sostenibilità

Dal tableware alle macchine professionali, per le aziende il futuro punta senza mezzi termini su prodotti green e personalizzazione dei servizi. Per la tavola si punterà sempre più su un prodotto che sappia unire estetica e funzionalità, senza mai rinunciare per la mise en place a un tocco di stile e creatività e la possibilità la possibilità di infinite personalizzazioni. I servizi dedicati al tableware professionale devono poi necessariamente fare i conti con la praticità d’utilizzo: di tendenza saranno nuovi format che ricordano la terracotta per richiamare un look più rustico, ma con le caratteristiche della porcellana.

La ricerca della personalizzazione entra in gioco anche per le nuove proposte di macchine professionali, che saranno realizzate con sempre maggiore attenzione alla salute, all’ambiente e all’artigianalità. Le impastatrici di ultima generazione sono infatti azionate da moto-inverter, attraverso cui si possono ottenere livelli di efficienza energetica impensabili fino a qualche anno fa. Questa tecnologia viene adottata anche sulle macchine da banco dove solitamente si utilizzavano motori universali, solitamente rumorosi e con livelli di efficienza bassissimi.

HostMilano è il salone dell’ospitalità professionale più importante a livello mondiale.

La prossima edizione si terrà in contemporanea con TUTTOFOOD a fieramilano dal 22 al 26 ottobre 2021.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: