Home Ospitalità Antonino Cannavacciuolo tra fattore umano e tecnologie Nasa commenta le sue riaperture

Antonino Cannavacciuolo tra fattore umano e tecnologie Nasa commenta le sue riaperture

0
Antonino Cannavacciuolo tra fattore umano e tecnologie Nasa commenta le sue riaperture

Si riparte un po’ dovunque in Italia, con tanta voglia di fare tesoro dell’esperienza che in poche settimane ha stravolto la quotidianità, ma portando con sé solo il buono.

Ed è proprio da questo che lo chef Antonino Cannavacciuolo e la manager Cinzia Primatesta vogliono ripartire, da quel “fattore umano” che da oltre 20 anni ha decretato il successo del loro business: un’ospitalità fatta di esperienze ed emozioni create per i clienti, “oggi è più importante che mai“.

Il fattore umano, la stessa passione di sempre e tecnologie di sanificazione all’avanguardia sono gli ingredienti per l’inizio di una fase 2 anche per Antonino Cannavacciuolo e il suo team.

Proprio con questo spirito, in una nota sono annunciate le riaperture. Già dal 23 maggio il Cannavacciuolo Bistrot TorinoCannavacciuolo Cafè & Bistrot Novara e Antonino, il Banco di Cannavacciuolo all’Outlet “The Style” di Vicolungo.

Il 29 maggio è la volta di Relais Villa Crespi, Ristorante Antonino Cannavacciuolo e del Laqua Charme & Boutique, Meta di Sorrento.

La cucina di Antonino non cambia sapore, lasciando intatta l’inattesa meraviglia nella semplicità dei suoi piatti.

La ripartenza post lockdown passa attraverso una serie di tecnologie messe in campo per la sanificazione degli ambienti e la tutela degli ospiti. Sistemi ozono-riconversione e alcuni decontaminanti sviluppati dalla Nasa. Ma neanche questi aspetti nuovi del quotidiano da Fase 2 riescono a scalfire la passione e l’entusiasmo dello chef.

La coppia di imprenditori dell’ospitalità ha commentato tramite una nota:

Le dimore che abbiamo creato, il Relais Villa Crespi al Lago d’Orta con il Ristorante Antonino Cannavacciuolo e Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento tornano a vivere, così come i nostri Bistrot di Torino e Novara e Antonino, Il Banco di Cannavacciuolo a Vicolungo, nel rispetto di tutte le normative di questa emergenza sanitaria. Al Relais Villa Crespi e a Laqua Charme & Boutique, le due dimore del Gruppo, utilizziamo prodotti e sistemi di ultimissima generazione, la purificazione attraverso una tecnologia sviluppata dalla Nasa, sistemi Bio Allergy Free ed a ozono-riconversione”.

La cucina del Relais Villa Crespi è il mio cuore pulsante – conclude chef Antonino qui, con la moderna tecnologia, decontaminiamo tutta l’aria e le superfici. Rispettiamo le distanze, organizziamo come indicato i tavoli del Ristorante, ma i sapori quelli no, quelli sono ancora i nostri“.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here