Home Indagini e Ricerche Amarone e Vini della Valpolicella fra i più amati dai consumatori premium...
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Amarone e Vini della Valpolicella fra i più amati dai consumatori premium USA e Cina

0
vini Valpolicella

Amarone e vini della Valpolicella sono fra i più apprezzati dai “consumatori premium” di Stati Uniti e Cina.

È il risultato di una ricerca realizzata da Wine Intelligence e Consorzio di tutela vini Valpolicella, i cui dati sono stati presentati in occasione della seconda conferenza annuale della Valpolicella nell’ambito della “Anteprima Amarone“.
Si tratta di un segmento di appassionati di “fine wine” che rappresenta rispettivamente il 7% e il 12% dei bevitori regolari di vino negli Stati Uniti e in Cina.

Il consumatore Premium negli Stati Uniti è in prevalenza maschio (66%). È più giovane della media dei bevitori di vino: under 35 nel 38% dei casi e solo nel 21% sopra i 54 anni. Dimostra una conoscenza sopra la media anche delle denominazioni venete, con il vini della Valpolicella che salgono dal 2% dei bevitori regolari al 7% dei premium. L’Amarone Valpolicella passa dall’1% al 4%. Le sue considerazioni sulla qualità del vino prevalgono su qualsiasi altro parametro, mentre sta emergendo anche una certa cultura alla sostenibilità ambientale. I vini californiani sono quelli più apprezzati, alle loro spalle arrivano gli italiani grazie a Valpolicella e Amarone, Chianti, Prosecco.

In Cina sono i trentenni i wine lovers pronti a spendere 65 euro per una bottiglia di vino. Scelgono principalmente vino cinese e francese nella misura del 47%. Più che dettato dalla qualità sembra lo status symbol che fa propendere il consumo verso quelle etichette. Anche qui il Valpolicella vede migliorare la sua penetrazione: dal 3% dei bevitori di vino regolari al 6% di quelli premium. L’Amarone Valpolicella registra risposte pressoché invariate in termini di acquisto: 7% dei consumatori regolari e 6% di quelli premium. Il vino italiano è scelto dal 30% dei consumatori cinesi contro il vino cileno (25% vs 20%) e quello spagnolo (22% vs 15%). Nel Paese del ragone buona anche la notorietà dei vini siciliani, toscani e Barolo. L’interesse e l’apprezzamento che i vini della Valpolicella riscuotono in Cina e negli Stati Uniti è quindi in crescita: dal Grande Rosso Veronese qual è l’Amarone Valpolicella al Ripasso e agli altri vini della Valpolicella.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here