Home Attualità Allagamenti nel Veneto: preoccupazione per la vendemmia

Allagamenti nel Veneto: preoccupazione per la vendemmia

0
vendemmia 2019

Il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, ha proclamato lo stato di calamità per Verona e le zone della provincia scaligera. Una pioggia ininterrotta durata 15 ha rovesciato sulla zona 170 millimetri di pioggia, allagando strade, abitazioni, opere pubbliche e strutture produttive.
Il violento alluvione ha creato preoccupazione per la vendemmia di alcune zone quali Monteforte d’Alpone, Zevio, San Martino Buonalbergo, Bovolone, Soave e Valpolicella che si stavano preparando alla raccolta delle pregiate uve dell’Amarone.
Trentasei le squadre di volontari sul territorio e la richiesta al governo di un’attenzione particolari a cittadini e imprese. Molte vigne risultano completamente allagate.
Alla vigilia della vendemmia prevista per il 10 settembre, c’è il rischio che le viti assorbano troppa acqua
in quanto ci vorranno almeno un paio di giorni prima che possa defluire dai campi.
Il raccolto dovrà essere effettuato con grande solerzia da parte dei volontari, per non incorrere nel rischio, quanto mai possibile, che con l’assorbimento d’acqua l’uva possa letteralmente scoppiare.
Ma le grandinate abbattutesi tra Parona, Arbizzona e San Vito potrebbero aver già compromesso la qualità dell’amarone.
Il Veneto è il primo produttore nazionale di vini con quasi 11 milioni di ettolitri – ricorda Zaia in una dichiarazione – conta 52 denominazioni d’origine e il prestigio della denominazione coinvolta nella zona del Valpolicella e di Soave è unico nel mondo. Ai danni dovuti all’impraticabilità delle campagne, al diffondersi di malattie fitosanitarie a causa delle continue piogge in presenza di uve mature si aggiungono in queste ore quelli inflitti ai vigneti, flagellati dal maltempo“.
Ma il governatore rassicura i produttori, “faremo la conta alla fine, con attenzione particolare alle ricadute sulla vendemmia in un’area così fortemente vocata. Intanto – preannuncia – ho dato mandato al direttore di Avepa, Fabrizio Stella, di far uscire subito sul territorio i funzionari dell’Agenzia per i pagamenti nel settore primario per fornire assistenza a tutte le imprese agricole vittime del maltempo di queste ore“.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here