Home Eventi Al via stasera le 4 cene-evento organizzate da illy con Guide MICHELIN
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Al via stasera le 4 cene-evento organizzate da illy con Guide MICHELIN

0
illy - Guide Michelin - Cene evento

illycaffè, nell’ambito della sua collaborazione con La Biennale di Venezia per la 58. Esposizione Internazionale d’Arte May You Live In Interesting Times, organizza una serie di quattro cene-evento, realizzate con Guide MICHELIN nella cornice del ristorante Le Bombarde dell’Arsenale. Di volta in volta andrà in scena il dialogo creativo tra un artista, selezionato da Ralph Rugoff, curatore della 58.Esposizione Internazionale d’Arte, e uno chef stellato, selezionato da Michelin. Lo chef e l’artista daranno vita a un’esperienza unica, messa in vendita al pubblico attraverso il circuito online di Guide MICHELIN e preceduta da una eccezionale visita a porte chiuse della mostra.

Per celebrare il legame profondo con l’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, che si rinnova ormai da 10 edizioni”, spiega Massimiliano Pogliani, Amministratore Delegato di illycaffè, “abbiamo sviluppato un progetto in cui l’arte contemporanea incontra l’alta cucina, creando contaminazioni e proponendo un’esperienza ogni volta inedita: un concetto che si può sintetizzare nel messaggio ‘c’è arte in tutto ciò che facciamo’ . Sostenibilità, qualità & bellezza, le tre anime del nostro brand e della nostra missione aziendale, vivono attraverso questi eventi alimentando uno scambio creativo, che diventa una nuova forma artistica e crea valore: parte del ricavato delle cene verrà infatti devoluto a sostegno del progetto di digitalizzazione della fototeca dell’Archivio Storico della Biennale di Venezia”.

Ogni artista ha realizzato una tazzina decorata ispirata al progetto, che farà parte di un’edizione speciale illy Art Collection in uscita nell’autunno 2019.

Calendario delle cene:

16 Luglio 2019
Artista: Cameron JamieChef: Guy Martin 2**

Guy Martin
Guy Martin

9 Settembre 2019
Artista: Adriana AD MinolitiChef: Niko Romito 3***

23 Settembre 2019
Artista: Slavs & TatarsChef: Juan Amador 3***

7 Ottobre 2019
Artista: Ulrike MullerChef: Sang Hoon Degeimbre 2**

 

Guy Martin 1957 Francia – 16 luglio 2019

Chef autodidatta e guidato da molteplici passioni, Guy Martin inizia la carriera 17 anni come pizzaiolo, scalando i gradini dell’alta cucina per giungere a guidare, nel 1991, un vero proprio monumento della storia culinaria francese: il Grand Véfour a Parigi. In questo gioiello d’arte decorativa del XVIII secolo, che già come Caffè de Chartres ha ospitato Bonaparte e Joséphin, Lamartine, Hugo. Guy Martin rinnova il fasto di una grande esperienza gourmand celebrata da guide e premi internazionali. Nella sua cucina eccellenti materie prime vengono esaltate sia dalla competenza che da ispirazioni eclettiche, dai viaggi all’arte, in piatti eterei ed evocativi portando un nucleo tradizionale di haute cuisine alta ai vertici dell’originalità.

Niko Romito 1974 Italia – 9 Settembre 2019

Niko Romito dal 2000 guida la cucina del ristorante Reale, originariamente nato come pasticceria di famiglia. Broker mancato, poi cuoco autodidatta, profondamente legato al suo territorio, in soli 7 anni ha conquistato 3 stelle Michelin, a cui si sono aggiunti importanti riconoscimenti in Italia e all’estero. Nel 2011 Romito ha trasferito il Reale da Rivisondoli a Castel di Sangro, in un ex monastero del ’500, “Casadonna”: qui ha inaugurato anche un boutique hotel e una scuola di cucina professionale. Nel 2013 ha fondato Spazio, rete di ristoranti-laboratori gestiti dai diplomati della scuola, modello inedito in Italia. Nel 2016 ha presentato il progetto “IN-Intelligenza Nutrizionale”, innovativo protocollo scientifico di cucina studiato per la ristorazione collettiva, a partire dagli ospedali. In Romito istinto imprenditoriale e sensibilità gastronomica sono inscindibili. I suoi piatti dimostrano come attraverso una ricerca incessante Romito percorra la strada dell’essenzialità, dell’equilibrio e del gusto. In pochi anni è riuscito a creare un linguaggio culinario forte e personale, del tutto privo di riferimenti ovvi.

Juan Amador 1968 Austria – 23 Settembre 2019

Tedesco con radici spagnole, dopo anni di attività in Germania e il conseguimento di molti riconoscimenti, nel 2016 apre il suo elegante ristorante Amador a Vienna, sul limitare del centro storico: una cantina a vista con soffitto a volta e una lunga arcata in mattoni ospita il locale più avanguardista della scena cittadina, premiato con le ***Michelin. La sua è una cucina molto personale, tecnica e multiculturale, prodotti locali al centro ma Asia e Mediterraneo ben radicati nelle sue proposte. Un menu che è sempre sorprendente, ricco di contrasti sapientemente armonizzati, un tocco avant-garde sulla cucina europea che l’ha reso uno degli chef più celebrati della scena internazionale.

Sang Hoon Degeimbre 1969 Belgio – 7 Ottobre 2019

Nato in Corea del Sud ma adottato da una famiglia belga, da ragazzo si iscrive a farmacia, percorso poi abbandonato per frequentare un istituto alberghiero seguito da una specializzazione in macelleria fino a diventare sommelier. Sang Hoon inizia a lavorare in sala e in cantina, ma nel 1997 intraprende quello che lui descrive come il suo “viaggio essenziale” più importante, aprendo con la moglie Carine il suo ristorante Air du Temp a Noville sur Mehaigne, vicino a Namur. Unendo alla sua sensibilità una formazione trasversale evolve in venti anni la sua personale idea di cucina usando prodotti in un raggio di massimo 15 km (ad eccezione delle spezie) sino trovare la propria identità. Alla base dei suoi piatti il concetto di food pairing che consiste nel mappare tutti gli ingredienti naturali in base alle loro molecole aromatiche per trovare affinità di gusto o idiosincrasie gustative per creare accoppiamenti o sostituzioni.

illycaffè
illycaffè è un’azienda familiare italiana, fondata a Trieste nel 1933, che da sempre si prefigge la missione di offrire il miglior caffè al mondo. illycaffè produce un unico blend 100% Arabica, combinando 9 delle migliori qualità al mondo secondo illycaffè: ogni gi orno vengono gustate 7 milioni di tazzine di caffè illy nel mondo in oltre 140 Paesi, nei migliori bar, ristoranti e alberghi, nei caffè e nei negozi monomarca, e naturalmente a casa. Grazie alle sue innovazioni, contribuisce all’avanzamento tecnologico ne l mondo del caffè. Con la creazione in Brasile, nel 1991, del “Premio Ernesto Illy per il caffè espresso di qualità”, illy ha contribuito alla condivisione del know – how, al riconoscimento ai coltivatori di un prezzo superiore per la migliore qualità second o illycaffè e partnership siglate in base ai principi dello sviluppo sostenibile. L’azienda ha anche fondato la sua Università del Caffè, che, con l’obiettivo di diffonderne la cultura a tutti i livelli, offre una preparazione completa e pratica a coltivat ori, baristi e amanti del caffè, per approfondire ogni aspetto del prodotto. Tutto ciò che è ‘made in illy’ viene arricchito di bellezza e arte, valori fondanti del marchio a cominciare dal logo, disegnato dall’artista James Rosenquist, fino alle tazzine c he compongono la illy Art Collection, decorate da oltre 100 artisti internazionali. Nel 2018 l’azienda ha impiegato 1294 persone e ha un fatturato consolidato pari a € 483 milioni. Gli store e i negozi monomarca illy nel mondo sono circa 259 in 43 Paesi.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (2)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here