Home Notizie Aziende Al via Agrofood Business Innovation Center, un acceleratore multiazienda

Al via Agrofood Business Innovation Center, un acceleratore multiazienda

Su iniziativa di Granarolo S.p.A., Gellify S.r.l., Camst Soc. Coop. A r.l., Conserve Italia S.c.A., Cuniola Società Agricola A r.l., Eurovo S.r.l., è stato costituito Agrofood BIC S.r.l. (BIC sta per Business Innovation Center), un polo di innovazione multiazienda che lavorerà da gennaio 2019 su scala nazionale e internazionale per cogliere e valorizzare preziose opportunità di business, anche in modalità trasversale in termini di interessi.
L’obiettivo condiviso e molto concreto è la creazione di un acceleratore di promettenti e innovative start-up nei settori food&beverage ed agro-industriale (dunque tutta la filiera alimentare “from farm to fork”, inclusi business correlati).

Agrofood BIC S.r.l. sosterrà promettenti start-up nella conversione delle loro idee in iniziative imprenditoriali concrete, aiutandole a risolvere tutte le difficoltà organizzative, operative e strategiche; favorirà l’incontro tra giovani imprese, mondo del lavoro e investitori, combinando servizi di incubazione/accelerazione con competenze specifiche finalizzate a lanciare l’idea di business sul mercato; sosterrà lo sviluppo iniziale delle start-up mettendo loro a disposizione stabilimenti pilota, assistenza in R&D, sviluppo del business, marketing e contabilità, affiancamento con professionisti e consulenti, accesso ad un network di relazioni nel mondo delle imprese e del credito e naturalmente uffici dedicati, spazi condivisi e strutture IT.
Tre i soggetti coinvolti che collaboreranno con il nuovo incubatore: Università di Bologna, Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie l’energia e lo sviluppo economico sostenibile e ASTER, la società della Regione per la ricerca l’innovazione In qualità di sponsor dell’iniziativa interverrà anche CNH Italia S.p.A.

È prevista una conferenza stampa a metà gennaio 2019 nella quale verranno meglio dettagliati obiettivi trasversali e modalità di selezione.

 

GRANAROLO
Il Gruppo Granarolo, uno dei principali player dell’agroalimentare italiano, comprende due realtà diverse e sinergiche: una cooperativa di produttori di latte – Granlatte – che opera nel settore agricolo e raccoglie la materia prima – e una società per azioni – Granarolo S.p.A. – che trasforma e commercializza il prodotto finito e conta 18 siti produttivi dislocati sul territorio nazionale, 2 siti produttivi in Francia, 3 in Brasile, 1 in Nuova Zelanda, 1 in Regno Unito.
Il Gruppo Granarolo rappresenta così la più importante filiera italiana del latte direttamente partecipata da produttori associati in forma cooperativa. Riunisce infatti circa 700 allevatori produttori di latte, un’organizzazione di raccolta della materia prima alla stalla con 70 mezzi, 720 automezzi per la distribuzione, che movimentano 850 mila tonnellate/anno e servono quotidianamente circa 50 mila punti vendita presso i quali 20 milioni di famiglie italiane acquistano prodotti Granarolo.
La missione del Gruppo all’estero è di esportare la tradizione di prodotti Made in Italy, anche uscendo dal perimetro dairy. Granarolo ha infatti diversificato il proprio portafoglio negli ultimi anni.
Il Gruppo si avvale di controlli qualità esterni svolti da enti di certificazione internazionale qualificati e garantiti dall’International Food Standard (IFS), dal British Retail Consortium (BRC) e dall’EU Organic Food Certification (CCPB). Dal 2002, il processo produttivo è certificato dal sistema di gestione qualità ISO 9001.
Il Gruppo Granarolo conta oltre 2.900 dipendenti al 31/12/2017. Il 77,48% del Gruppo è controllato dal Consorzio Granlatte, il 19,78% da Intesa Sanpaolo, il restante 2,74% da Cooperlat.
Nel 2017 il Gruppo ha realizzato un fatturato di ca. un miliardo e 300 milioni di Euro.
GELLIFY è la prima piattaforma di innovazione B2B in grado di connettere le start-up software digital alle aziende tradizionali. GELLIFY garantisce accesso a investimenti, competenze e network, fattori chiave che abilitano la crescita delle start-up.
Opera tramite 3 business unit:
  • GELLIFY, dedicata alla gellificazione delle start-up che abbiano già espresso traction nel mercato;
  • GELLIFY AIR, focalizzata sui programmi di innovazione delle aziende italiane, per creare un flusso di innovazione che congiunga imprenditori digitali ed imprenditori tradizionali con un verticale sull’Industria 0 e un verticale  sul   Fintech;
  • GELLIFY DIGITAL INVESTMENT, composta da un team di investitori che si posiziona accanto ai principali venture capitalist italiani come capacità di investimento in start-up.
Partner delle operazioni di GELLIFY per il 2018 lo Studio di consulenza tributaria e legale Pirola Pennuto Zei & Associati ( www.pirolapennutozei.it ) con il partner Stefano Tronconi e il Junior Partner Luca Neri e lo Studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners ( www.gop.it ) con il partner Federico Dettori e l’associate Rodrigo Boccioletti, nell’ambito delle attività della practice Gop4Venture.
CONSERVE ITALIA
È un consorzio cooperativo con sede a San Lazzaro di Savena (Bo), leader in Italia nel settore della trasformazione alimentare, che associa 14.000 produttori agricoli e trasforma oltre 600.000 tonnellate di frutta, pomodoro e vegetali, che vengono lavorati in 12 stabilimenti produttivi, di cui 9 in Italia, 2 in Francia e uno in Spagna. Il fatturato complessivo aggregato del Gruppo Conserve Italia è di circa 900 milioni di euro, per il 40% generato dall’export. Conserve Italia dà lavoro in Italia complessivamente a circa 3.300 persone tra fissi e stagionali, e detiene marchi storici del made in Italy come Cirio, Valfrutta, Yoga e Derby Blue.
CAMST
La Ristorazione Italiana è una cooperativa nata nel 1945 a Bologna che, ogni giorno, porta la qualità della cucina di casa nelle scuole, nelle aziende, negli ospedali, nelle fiere, nei centri commerciali e nelle città, in Italia e all’estero (Spagna, Danimarca e Germania). Unisce al gusto della tradizione culinaria italiana, l’innovazione di una realtà moderna, in continua evoluzione: una realtà che ha radici nel passato, ma guarda sempre al futuro. Nel 2017 il Gruppo ha ampliato i propri servizi, includendo anche le attività di facility per offrire ai propri clienti un servizio completo. Il Gruppo ha un fatturato aggregato di 750 milioni di euro, 15 mila dipendenti e 130 milioni di pasti (dati 2017).
CUNIOLA
“Cuniola Società Agricola a r.l., detenuta dalla famiglia di Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato di Ima Spa e Presidente di Confindustria Emilia Area Centro, è proprietaria di un’azienda agricola di 500 ettari, sita a San Martino in provincia di Ferrara.”
GRUPPO EUROVO
Il Gruppo Eurovo è l’azienda leader in Europa nella produzione e commercializzazione di uova e ovoprodotti. L’azienda è presente da oltre sessant’anni sul mercato ed è guidata fin dalla nascita dalla famiglia Lionello. Con il tempo l’esperienza, la passione e l’automatizzazione dei processi hanno reso quella piccola impresa basata sulla sgusciatura manuale di uova un grande gruppo leader in Europa con 10 milioni di galline ovaiole allevate e 17 stabilimenti produttivi in Italia e all’estero. I prodotti di Gruppo Eurovo sono frutto di una filiera completa e integrata verticalmente. Tutte le fasi produttive a partire dalla produzione dei mangimi, attraverso gli stabilimenti di sgusciatura e pastorizzazione fino al confezionamento e alla distribuzione sono gestite all’interno dell’azienda. Il successo del Gruppo è dovuto all’attenzione alla qualità: è grazie alla trasparenza del processo produttivo, unita ai severi controlli di tecnici specializzati, che Eurovo garantisce prodotti d’eccellenza. L’azienda vanta un’ampia gamma di prodotti per il mercato consumer e professional. Tra i suoi marchi: le Naturelle, Nonna Anita, Maia, Eurovo Service, Novissime, EPS, Liot e White Force.
UNIVERSITà DI BOLOGNA
L’Università di Bologna ha origini molto antiche: fondata nel 1088 è indicata come la prima Università del mondo occidentale. Conta oltre 85.000 studenti, 219 corsi di laurea, di cui oltre 70 internazionali, distribuiti su 5 Campus: Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini. Ha 33 Dipartimenti, 47 corsi di Dottorato, 59 Scuole di Specializzazione, 91 Master di primo e secondo livello e una media di 11.000 prodotti di ricerca all’anno. L’Università di Bologna è il primo Ateneo in Italia per numero di studenti che partecipano ai programmi di scambio, sia in uscita che in entrata.
ENEA
L’ENEA è un’istituzione pubblica di ricerca specializzata nell’innovazione e nel trasferimento di tecnologie e servizi avanzati a imprese, pubbliche amministrazioni e cittadini. Dispone di 14 fra centri di ricerca e grandi laboratori con impianti sperimentali, strumentazioni di eccellenza e oltre 2500 ricercatori e tecnologi. Fra i suoi punti di forza, il settore energetico, l’agroalimentare, l’efficienza energetica, l’economia circolare, la sostenibilità.
ASTER
Aster è la società consortile dell’Emilia-Romagna per l’innovazione e il trasferimento tecnologico al servizio delle imprese, delle università e del territorio.
Promuove la ricerca industriale come motore principale di sviluppo economico sostenibile, in armonia con la crescita e il benessere sociale e collabora con le associazioni imprenditoriali per lo sviluppo di strategie e azioni congiunte tra ricerca e impresa. Da sempre laboratorio di innovazione a livello nazionale e internazionale, ASTER lavora per fare dell’Emilia-Romagna una regione dinamica, inclusiva e sostenibile.
CNH
CNH Industrial N.V. (NYSE: CNHI / MI: CNHI) è un leader globale nel campo dei capital goods con una consolidata esperienza industriale, un’ampia gamma di prodotti e una presenza mondiale. Ciascuno dei brand della Società è un player internazionale di rilievo nel rispettivo settore industriale: Case IH, New Holland Agriculture e Steyr per i trattori e le macchine agricole, Case e New Holland Construction per le macchine movimento terra, Iveco per i veicoli commerciali, Iveco Bus e Heuliez Bus per gli autobus e i bus granturismo, Iveco Astra per i veicoli cava cantiere, Magirus per i veicoli antincendio, Iveco Defence Vehicles per i veicoli per la difesa e la protezione civile, e FPT Industrial per i motori e le trasmissioni. Per maggiori informazioni su CNH Industrial:

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: