Home Eventi Al Ristorante EraGoffi a Torino la cena evento dedicata al mondo degli...

Al Ristorante EraGoffi a Torino la cena evento dedicata al mondo degli aceti

Il 27 ottobre da EraGoffi tornano gli Amici Acidi, la cena evento dedicata al mondo degli aceti con i più innovativi e visionari produttori italiani fa il bis e torna sotto la Mole.

Tornano a Torino gli Amici Acidi dopo il successo dell’evento 2019 dedicato ai segreti del mondo dell’aceto. Succederà il 27 ottobre ancora una volta da EraGoffi, il ristorante torinese guidato dallo chef Lorenzo Careggio dove, a partire dalle 20:00, si svolgerà la cena pensata e dedicata a questo nobile ingrediente della cucina.

Gli Amici Acidi sono un gruppo di amici: Andrea Widmann (Baron Widmann), Joško Sirk (Sirk della Subida), Andrea Paternoster (Mieli Thun), Andrea Bezzecchi (Acetaia San Giacomo) e Mario Pojer (Pojer&Sandri). La loro passione per le fermentazioni, il rispetto delle materie prime, i tempi e le lavorazioni li accomuna, anche se di professione fanno tutt’altro: c’è chi produce miele, chi produce vino, chi aceto tradizionale balsamico e chi si occupa di ospitalità.

Il loro intento è preciso: far conoscere l’aceto, la sua storia e la sua versatilità. Per questo hanno redatto il Manifesto dell’aceto, volto a supportare la produzione artigianale di uno dei prodotti più diffusi e bistrattati in Italia. Il Manifesto vuole: aceti integri, cioè non diluiti con acqua; affinati in botti di legno senza il controllo delle temperature né del tempo (devono trascorrere almeno sei stagioni); disconosce l’utilizzo della “madre” considerata un falso mito nel mondo degli aceti. Sono dunque semplici, ma non scontate, le regole da seguire per la sua produzione: una materia prima di qualità, non diluita e che non sia scarto di altre produzioni; i tempi legati al passare delle stagioni rispettati senza forzature meccaniche che andrebbero ad alterare le qualità organolettiche della materia prima; nessun intervento sulla temperatura per rispettare i profumi e gli aromi originari che attraverso l’ossidazione evolvono e si arricchiscono.

Ma usare l’aceto in cucina non vuole dire mangiare acido, anzi. Vuol dire mangiare fresco perché l’aceto dona freschezza, toglie stucchevolezza, conferisce digeribilità ai piatti ed è un alleato di chi cucina. Ecco perché gli aceti saranno dunque la base della cena ideata da EraGoffi (costo 60,00 euro vini compresi; prenotazioni alo 011.4273450 o via mail [email protected]) che prevede l’utilizzo, in ogni portata, di un aceto degli Amici Acidi. Questo il menùBarbabietola e Aceto rosso (Baron Widmann); Pancia di agnello, cime di rapa e Aceto di birra (Acetaia San Giacomo); Risotto burro, carote e Aceto di Ribolla (Sirk della Subida); Anatra, cavolo nero e Aceto di ciliegie (Pojer&Sandri); Fichi, miele e Aceto di agrumi (Mieli Thun). Al menù saranno abbinati i seguenti vini: Sirk Mitja bianco 2019 da uve friulano; Idromiele L’Esuberante di Mieli Thun; Schiava Alto Adige 2019 di Baron Widmann; Roero Ermanno Costa 2016; Essenzia di Pojer & Sandri.

Nell’ultimo anno – commenta Lorenzo Careggio – l’aceto è diventato elemento fondamentale di ogni mio piatto, fa parte della mia cucina e del mio racconto gustativo. Il lavoro che svolgono gli Amici Acidi è straordinario per il recupero e la valorizzazione di un ingrediente troppo spesso sottovalutato e vivere insieme a loro l’esperienza di una cena come quella che stiamo organizzando è un valore aggiunto unico non solo per me, ma per tutti quelli che amano il gusto e che sono curiosi di comprendere le grandi potenzialità dell’aceto anche nella quotidianità dei pasti in casa”.

Siamo felici di tornare a Torino – spiegano gli Amici Acidi – città a cui siamo molto legati e di aver organizzato un ritorno da EraGoffi. In questo anno particolarmente complicato ci piacerebbe riuscire a portare avanti un progetto ambizioso: lavorare il vino in surplus di uno spaccato di vignaioli nazionali che rappresentino le varietà più importanti o le zone e le regioni più emblematiche. In questo modo potremmo realizzare una mappatura dettagliata degli aceti italiani nata da un’esigenza eccezionale come quella della pandemia, e magari tra un anno ritrovarci a Novellara (Re) per fare un grande evento dedicato all’aceto italiano troppo spesso bistrattato e poco conosciuto”.

EraGoffi è stato inaugurato nell’ottobre del 2018 da Alberto Fele, Lorenzo Careggio e Marco Pandoli e il locale, oltre a essere stato inserito nelle principali guide nazionali del settore, è diventato in questi due anni uno dei più apprezzati luoghi del gusto cittadini. I soci torinesi hanno anche aperto CasaGoffi (viale Michelotti 52/c), lo spazio del cortile e dell’originaria tettoia di Goffi Del Lauro affacciata sul lungo Po Michelotti in cui, da maggio a ottobre, si può godere la bella stagione e la pace del luogo all’aperto con pranzi e cene più informali.
EraGoffi  si trova in corso Casale 117 a Torino (Tel. 011.427.34.50 – 389.966.72.93). Per maggiori informazioni: www.eragoffi.it
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: