Home Ristorazione Al Bar del Mare la scoperta di una sorprendente cucina tradizionale

Al Bar del Mare la scoperta di una sorprendente cucina tradizionale

0

Napoli – Collina di Posillipo.  In uno degli angoli più suggestivi di questo rinomato quartiere, che offre un panorama unico, tra i più famosi al mondo, scopriamo un piccolo gioiello della ristorazione: il Bar del Mare.

Bar e punto di ritrovo per chi si reca in fondo a via Ferdinando Russo, sulla spiaggetta circondata dagli scogli e dominata dalla splendida Villa Volpicelli (la cui terrazza è famosa per la soap opera televisiva “Un posto al sole” trasmessa quotidianamente da Rai3 da quasi un quarto di secolo), il Bar del Mare è stato una scoperta: dietro il piccolo locale, che a tutti gli effetti è un bar, si aprono due sale, dove vengono serviti piatti tipici della tradizione gastronomica partenopea.

Dai classici spaghetti con le volgole lupini, arricchiti da una sbriciolata del tipico tarallo napoletano (quello con le mandorle per intenderci, una loro invenzione imitata da molti ristoratori nel corso degli ultimi anni…), agli ziti spezzati a mano con la genovese, al risotto alla pescatora e ai paccheri col gambero, rigorosamente rosso, o con gli scampi, tutto è un tripudio di gusto con un unico filo conduttore: il sapore del mare.

Pesce freschissimo del golfo e rifornito per lo più dai pescatori che approdano con le loro barche sulla spiaggetta antistante. Che sia all’acqua pazza, al forno o fritto (e che frittura!) la freschezza del pescato parla da sola e la perfezione delle preparazioni racconta di uno chef che, con la sua brigata, cura tutto nei dettagli, mostrando amore e cura per la materia prima.

E che dire degli antipasti? Una sorta di finger food in versione tradizional-partenopea, dove in ogni porzione gli ingredienti conservano la loro identità, pur amalgamandosi in un unico boccone di gusto. E per finire in bellezza pastiera e caprese, preparate in casa, secondo le ricette che si tramandano da generazioni, preparate in modo perfettamente equilibrato.
A completare, una selezione di vini accurata, frutto dell’esperienza di anni di attività in una storica enoteca di Napoli, scelti prevalentemente da cantine del territorio di provata qualità.

Tanta cura è il risultato dell’esperienza dei proprietari, ristoratori a Napoli da sempre, che hanno messo il cuore in questo locale, puntando ad offrire qualità a 360 gradi. Una mission che sta portando Maria Rosaria Cafarelli e Nicola Marino insieme alla preziosa collaborazione del Maitre Carlo Varriale ad operare scelte coraggiose per valorizzare ancora di più l’accoglienza, la tradizione e i prodotti del territorio. I migliori maestri pastai, il pescato sempre freschissimo, le più ricercate aziende agricole e vinicole della Campania sono state selezionate per portare in tavola produzioni locali di eccellenza, puntando a conservare in cucina l’artigianalità delle materie prime e delle preparazioni, esaltando gusti e sapori della gastronomia campana.

Il locale, apparentemente piccolo e proprio per questo accogliente, offre 60 coperti e sembra il naturale prolungamento del golfo che si apre davanti, regalando uno spettacolo unico che, nella bella stagione, si può godere al massimo. A giorni, l’inaugurazione dello spazio all’aperto totalmente rinnovato dove, protetti dai bianchi gazebi, si può godere di un aperitivo in riva al mare o di una cena illuminata dalla luna, raddoppiando il numero di coperti.

L’ottimo rapporto qualità/prezzo è un’ulteriore fiore all’occhiello di questo locale che non è un bar, non è un ristorante, ma è la cucina di casa nostra trasferita in riva al mare.
Il nostro voto? Eccellente!

4.89/5 (18)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here