Home Notizie Ambiente & Sostenibilità Agugiaro&Figna Molini per la Giornata Nazionale degli Alberi

Agugiaro&Figna Molini per la Giornata Nazionale degli Alberi

Manca poco all’apertura della “VIII Giornata Nazionale degli Alberi” istituita dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare nel 2013 (Legge N° 10 del 14 gennaio) per celebrare l’altissimo valore ambientale e l’indispensabile contributo alla vita dei boschi e dei suoi habitat. In realtà l’idea di una giornata dedicata agli alberi, viene da lontano, con il Regio decreto N° 3267 del 30 dicembre 1923, abolito appunto dalla Legge N° 10 nel 2013.

Una Giornata che vedrà protagonista il territorio emiliano con il “Bosco del Molino” a Collecchio (PR) al centro di due iniziative con numerosi interventi nazionali e internazionali, prima fra tutti la scrittrice e ambientalista statunitense Julia Hill, divenuta protagonista mondiale dopo aver vissuto per più di 2 anni su una piattaforma di un metro per due a 50 metri di altezza, tra i rami di una sequoia millenaria, chiamata Luna. Era il 10 dicembre 1997 e la sua impresa straordinaria ha ispirato migliaia di attivisti di tutto il mondo impegnati nella salvaguardia dell’ambiente. Per 738 giorni l’intero Pianeta è rimasto con il fiato sospeso per questa ragazza ventenne, soprannominandola “Butterfly” (farfalla), una farfalla che toccò terra solo il 18 dicembre 1999, quando la compagnia che stava disboscando la foresta di Headwaters (un’area naturale protetta in California, ad Eureka) si impegnò a non tagliare Luna e tutte le sequoie nel raggio di 60 metri.

Quando Julia si arrampicava per salvare Luna, lui era ancora su un banco delle superiori a Torino, ma vent’anni dopo Giorgio Vacchiano, veniva citato dalla rivista Nature come uno degli 11 scienziati emergenti nel mondo nel 2018. Ora Giorgio è ricercatore e docente in gestione e pianificazione forestale all’Università Statale di Milano. Il suo obiettivo è capire come gli alberi e le foreste rispondono al climate change, come cambiano i benefici che forniscono all’umanità, e come gestirli in modo sostenibile assicurando la loro conservazione, la loro resilienza e la loro capacità di contrastare la crisi climatica in corso.

Tutti obiettivi comuni alle politiche di forestazione che Agugiaro&Figna Molini sta realizzando nel “Bosco del Molino”, la cui inaugurazione sarà l’occasione di poter incontrare di persona Julia Hill, Giorgio Vacchiano e i tanti protagonisti.

Un progetto di grande importanza che conferma ancora una volta il percorso etico intrapreso da Agugiaro&Figna Molini nei confronti della terra, della sostenibilità e salvaguardia della biodiversità, da sempre valori fondanti del suo sistema di fare impresa. Il Bosco del Molino, costituito da oltre 13mila tra alberi, arbusti, essenze officinali e più 3 ettari di pioppeto, sarà in grado di neutralizzare fino a 202.000 kg di CO2/anno, così da compensare le emissioni totali degli impianti dell’azienda nello svolgimento delle attività di trasformazione del grano. La sua piantumazione, che vedrà la luce e darà respiro al territorio entro novembre 2021, permetterà di restituire alla natura una un paesaggio di pregio ed un ecosistema ricco di biodiversità̀ dove uomo e natura si fonderanno in un carattere unico e armonico.

Per seguire il webinar è necessario collegarsi al sito di Terra Madresabato 21 novembre alle ore 11:30https://terramadresalonedelgusto.com/evento/alberi-boschi-e-foreste-la-bellezza-della-natura/.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: