Home Protagonisti Agostino Iacobucci apre a Villa Zarri Ristorante Iacobucci
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Agostino Iacobucci apre a Villa Zarri Ristorante Iacobucci

0
Agostino Iacobucci, Ristorante Iacobucci

“Tutto ciò che viene dalla mia cucina è cresciuto nel cuore” scriveva il poeta francese Paul Eluard e lo chef Agostino Iacobucci non potrebbe essere più d’accordo, lui che in ogni suo piatto mette tutto l’amore che prova per la cucina e per le persone che hanno di volta in volta ispirato le sue ricette. A partire dalla sua famiglia e dalla moglie Michela, che condivide il suo nuovo progetto imprenditoriale.

Agostino Iacobucci, classe 1980, scopre la sua passione per il mestiere fin da piccolo, nel ristorante della zia a Lettere, in provincia di Napoli.
Qui inizia a sognare di diventare chef e da qui iniziano gli anni di studio e di impegno per imparare la professione; Agostino metterà d’ora in poi talento ed entusiasmo Agostino in ogni suo piatto, ricoprendo via via ruoli di maggiore responsabilità all’interno della brigata di cucina, a partire dalla Taverna Diciotto di Vico Equense.
La conquista della prima Stella Michelin arriva nel 2010 al ristorante La Cantinella di Napoli, di cui è primo chef dall’ottobre 2009 al marzo 2012.
A Bologna Agostino continua il suo percorso di successo, con la conferma della Stella Michelin al ristorante I Portici, dove amplia la propria preparazione e consolida la propria esperienza. Nel capoluogo emiliano-romagnolo, lo chef dà vita anche a “I 5 Sensi – Uniti per De@Esi”, progetto in cui l’alta cucina si mette al servizio della solidarietà.

È del 2018 la decisione di accettare una nuova sfida con il Ristorante Iacobucci, che apre ufficialmente al pubblico a Castel Maggiore (BO) lunedì 8 aprile.
Nell’anno appena trascorso lo chef si è dedicato allo studio e alla ricerca, facendo tesoro delle più diverse influenze gastronomiche e culturali, in un confronto costante con alcuni colleghi chef, come l’italo-argentino Mauro Colagreco, il peruviano Virgilio Martinez e l’italianissimo Massimo Bottura.
Grazie a questo percorso di arricchimento e trasformazione, a Villa Zarri Agostino Iacobucci propone piatti che combinano perfettamente tradizione e innovazione, con sapori antichi rivisitati in accostamenti nuovi e creativi.
Elementi di spicco della cucina partenopea si uniscono al grande patrimonio della tradizione emiliana e incontrano ingredienti di altre culture gastronomiche, in un’accurata selezione delle materie prime, una sapiente valorizzazione dei prodotti di eccellenza e ispirazioni in arrivo da oltre oceano.

Trascorrere una serata al Ristorante Iacobucci significa intraprendere un viaggio alla scoperta dell’universo culinario di Agostino e dei luoghi visitati dallo chef in quest’ultimo periodo.
A caratterizzare l’esperienza anche l’atmosfera ricercata e raccolta che – grazie ai soli nove tavoli presenti in sala – contribuisce a far sentire gli ospiti coccolati e in famiglia.

Il Ristorante Iacobucci sarà aperto a pranzo e a cena, dal lunedì al sabato (preferibilmente su prenotazione) e metterà a disposizione dei clienti un menù à la carte e tre menù degustazione, uno a base di carne, uno a base di pesce e il menù speciale “Esplorando. Viaggi, percorsi, curiosità”.
Tutti i piatti proposti saranno ispirati ai prodotti di stagione e abbinabili a un’eccellente carta dei vini.

Ristorante Iacobucci
Villa Zarri – Via Ronco, 1 40013 Castel Maggiore (BO)

3.5/5 (6)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here