Home Alimenti & Ingredienti Olio e condimenti Aceto di Pere Non Filtrato: la novità di Monari Federzoni e Consorzio...

Aceto di Pere Non Filtrato: la novità di Monari Federzoni e Consorzio Opera

Due realtà simbolo della cultura agroalimentare emiliano romagnola – Monari Federzoni e Consorzio Opera – si uniscono per dare vita a un prodotto di assoluta eccellenza: il primo Aceto di Pere Non Filtrato ottenuto da pere 100% italiane. Valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti di eccellenza, esperienza e spinta innovativa sono le caratteristiche che hanno unito Monari Federzoni e Consorzio Opera in questo progetto, espressione regionale della migliore sinergia vocata a produzioni di alta qualità. 

La storica azienda modenese, produttrice di Aceto Balsamico di Modena Igp, condimenti e bevande, co-leader di mercato in Italia, porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più. Da qui la collaborazione tra Monari Federzoni e il Consorzio Opera che da anni unisce i migliori pericoltori dell’Emilia Romagna con più di 5.000 ettari di pereti coltivati nelle province di Modena, Reggio Emilia, Ferrara, Bologna, Forlì-Cesena e Ravenna in cui le pere Opera vengono raccolte, conservate, selezionate e confezionate a mano, una per una.

Parte della lineaGli Artigianali”, l’Aceto di Pere Non Filtrato firmato da Monari Federzoni e Consorzio Opera si ottiene dalla fermentazione controllata delle pere, utilizzando in genere le varietà a più alto contenuto zuccherino. Per il suo profumo fruttato, l’acidità contenuta e la delicatezza del sapore, si rivela ideale sia come condimento per insalate con formaggi, frutta secca e miele sia accostato a piatti a base di maiale e tacchino.

L’Aceto di Pere Non Filtrato – spiega Matteo Candotto, Direttore Commerciale Monari Federzoni Spa è uno dei prodotti che meglio simboleggia il nostro percorso di innovazione e valorizzazione all’interno della categoria, cui riteniamo sia necessario dare nuova vitalità sia sul versante dell’offerta che su quello del consumo. Un percorso che mantiene salde radici nel territorio di appartenenza e stabilisce sinergie di valore come quella con il Consorzio Opera, sinergie che trovano proprio nelle comuni origini, nella qualità, nella tradizione e nello sguardo al futuro del settore il perimetro condiviso in cui operare”.

Siamo orgogliosi della collaborazione con Monari Federzoni – dice Luca Granata, Direttore Generale di Consorzio Opera – sia perché per noi l’Aceto di Pere Non Filtrato rappresenta un’ulteriore espressione della qualità superiore delle pere da noi coltivate, sia perché crediamo fortemente in ogni opportunità di collaborazione tra le diverse eccellenze del settore agroalimentare emiliano-romagnolo”.

 

Monari Federzoni Spa è una storica azienda modenese, co-leader di mercato in Italia, produttrice di Aceto Balsamico di Modena Igp, condimenti e bevande. Prima realtà del settore ad ottenere in Italia – nel 1912 – la licenza per la produzione del prezioso condimento, grazie agli oltre 100 ettari di vigneti che la circondano, ottiene ancora oggi i mosti per i propri prodotti d’eccellenza seguendone minuziosamente l’intero processo. Per garantire la qualità più elevata realizza internamente anche l’Aceto di Vino usato per le fermentazioni. L’azienda dispone di cinque le linee di imbottigliamento, diversificate per velocità e automazione, che soddisfano ogni esigenza di consumo e danno vita ad una gamma di ben 300 referenze. Monari Federzoni impiega circa 40 lavoratori nella sede e nello stabilimento di Solara di Bomporto (Mo), produce ogni anno 12 milioni di bottiglie ed esporta in 60 paesi nel mondo. Nel 2019 ha realizzato un fatturato di 18 milioni di euro.
Consorzio Opera. Opera è l’unica Organizzazione di Frutticoltori italiani specializzata esclusivamente nella coltivazione delle pere. 14 fra le più importanti Aziende della filiera italiana della pera, 1.000 Frutticoltori esperti che hanno deciso di unire le loro forze, più di 5.000 ettari di pereti in Emilia Romagna, 50 Tecnici agronomi, 20 Responsabili commerciali, circa 15.000 persone che partecipano alla raccolta e 1.500 addetti che lavorano negli 8 centri di selezione e di confezionamento del Consorzio: sono questi gli autori, gli interpreti e gli strumenti che fanno ogni pera Opera una pera unica e 100% italiana “per buonissimissime ragioni”.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: