Home Ospitalità Alberghi AccorHotels festeggia la sua presenza in cento Paesi nel mondo

AccorHotels festeggia la sua presenza in cento Paesi nel mondo

A cinquant’anni dall’apertura del primo Novotel in Francia, AccorHotels consolida la sua posizione internazionale tagliando il traguardo del centesimo Paese nel mondo che accoglie una propria struttura.
Numeri in fortissima crescita quelli del gruppo alberghiero francese, con 4.300 hotel e 600mila camere per una diffusione capillare in Europa, America Latina, Asia-Pacifico, Africa e Medio Oriente.
Ma il gruppo AccorHotels non ha intenzione di fermarsi e nei prossimi cinque anni è prevista l’apertura di altre 870 strutture alberghiere, il 79% delle quali nei mercati a forte crescita, con incrementi anche nel settore dei marchi, attualmente oltre 20 quelli presenti nell’universo AccorHotels. Solo in Europa sono già previsti 145 nuovi progetti, per circa 17.000 camere (+40%).
La strategia del gruppo è tanto semplice quanto diretta: restare leader nei paesi che già vedono AccorHotels protagonista e conquistare i mercati emergenti, come afferma Gaurav Bhushan, chief development officer di AccorHotels, che rimarca l’importanza degli accordi di rilievo siglati nel 2017, quelli con gli hotel Raffles a Londra e Dubai.
In crescita il settore luxury, con 30 nuovi hotel e accordi per altri 60, e cifre moltiplicate rispetto al 2016: Asia-Pacifico (59%) e Africa-Medio Oriente (24%). Quanto ai marchi e ai nuovi progetti, Mercure Dubai è destinato a diventare, con le sue 1015 camere, il Mercure più grande del mondo, proseguendo la scalata di questo brand impostosi fra i top mondiali. Attenzione anche sulla ristrutturazione di Ibis Barcellona, che diventerà una nuova struttura con accoglienza a cinque stelle.
In crescita anche il settore residence e proprietà private nel segmento Luxury e Upscale, con più di cinquanta progetti in corso e molti altri che partiranno a breve. In Europa AccorHotels conferma le proprie ambizioni nei segmenti Luxury, Lifestyle e Resort, mentre in Italia AccorHotels ha siglato una partnership con The Resorts.
Dal prossimo 30 aprile il Green Park Resort di Tirrenia – hotel 4 stelle con 148 camere e cinque ville – entra a far parte del marchio Mercure Hotel.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: