Home Scuola & Formazione A Trani corsi di accoglienza turistica contro la dispersione scolastica
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

A Trani corsi di accoglienza turistica contro la dispersione scolastica

0
accoglienza turistica

L’Istituto di formazione di Trani Ifor Poi Prometeo Puglia ha dato il via, a partire dal 18 marzo, ad una nuova offerta di formazione finalizzata alla realizzazione di un percorso triennale di istruzione e formazione professionale.
Il percorso è pensato per i ragazzi iscritti al primo anno di scuole superiori e non più frequentanti: obiettivo arginare il fenomeno della dispersione scolastica, specie quella legata all’abbandono nel biennio ordinamentale, che, sempre di più, sfugge agli interventi previsti dalle politiche sociali.

La Prometeo ha avviato accordi con le scuole della BAT (gli I.I.S.S. “N.Garrone” di Barletta, S.Staffa” di Trinitapoli, “A.Moro” di Trani, “M. dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia, l’ITST per l’industria e del turismo allargato ed il Liceo Statale Linguistico e delle Scienze Umane “F. de Sanctis” di Trani) e con il Comune di Trani, Bisceglie e Margherita di Savoia (partner istituzionali del progetto).
Nello specifico è stato varato il corso  “Operatore ai servizi di promozione ed accoglienza” (indirizzo: Servizi del turismo).
Possono aderire i giovani di età inferiore ai 18 anni che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) e che hanno quindi interrotto la frequenza durante il primo anno del biennio delle superiori.
Alla fine del percorso formativo i giovani partecipanti saranno in grado di svolgere attività di accoglienza, informazione e promozione in rapporto alle esigenze del cliente, con competenza nella prenotazione ed assistenza e nell’evasione delle pratiche amministrativo-contabili.

Il corso, gratuito, ha una durata di 3.200 ore e prevede, inoltre, la partecipazione gratuita alle fasi di stage all’estero, in Inghilterra e Francia così come i corsisti avranno la possibilità di essere inseriti in realtà lavorative in Italia o all’estero. Dopo l’ottenimento della qualifica gli allievi potranno accedere al corso di Diploma di Tecnico dei servizi turistici ovvero rientrare nel sistema ordinamentale.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here