Home Bar A Ch 18 87 di Checchino dal 1887 il cocktail Bloody Vaccinara
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

A Ch 18 87 di Checchino dal 1887 il cocktail Bloody Vaccinara

0
Ch 18 87

Cocktail sovrani a Roma, a Testaccio, di fronte all’ex Mattatoio. Checchino dal 1887, uno dei locali storici della Capitale, ha dato vita a Ch 18 87 dove si può gustare il meglio del miscelato italiano, fra cui il nuovo cocktail Bloody Vaccinara.

Qui si può trovare il Museum Liquidus, con gallerie dedicate ai grandi classici del cocktail, una sala interamente dedicata al mito del Martini Dry e una esposizione temporanea con le più recenti reinterpretazioni dei grandi miscelati. Per quest’anno una retrospettiva dedicata al Negroni in 21 varianti.

Si tratta di un locale dove si può soprattutto scegliere tra una carta di cocktail impressionante.

Dal Negroni Cardinale, l’aperitivo de’ Cocci dedicato all’adiacente Monte de’ Cocci nato dall’accumulo di anfore di epoca romana del vicino porto fluviale, e un cocktail estremo, il Bloody Vaccinara che mixa la vodka con la salsa di pomodoro alla vaccinara, il lime e due bitter.

Simone Mina, sesta generazione della storica famiglia di ristoratori, i fratelli Mariani, ha voluto lanciarsi in questa idea che da passione si è trasformata in realtà.

Il bar, secondo Mina, è innanzitutto cucina liquida e la tradizione gastronomica romana è molto legata alle componenti grasse salate e ai profumi, che la rendono ideale per un menù con cocktail a tutto pasto.

Il Negroni Cardinale, ad esempio, è ottimo in abbinamento con il carciofo alla romana perché la cinarina (polifenolo derivato dell’acido caffeico, presente nel carciofo), problema per i somelier, è una risorsa nel mondo degli spirits e dei bar.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here